Prosegue il calo delle imprese in E-R

Calo dello 0,6% (- 2.437), i dati elaborati da Unioncamere

(ANSA) - BOLOGNA, 29 APR - Si conferma nel primo trimestre 2019 la diminuzione del numero delle imprese in Emilia-Romagna, ma in maniera ridotta rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. E' quanto emerge dalla lettura dei dati del registro imprese delle Camere di commercio sulla natalità e mortalità elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna.
    Le imprese attive a fine marzo erano 400.031, ovvero 2.437 in meno (-0,6%) rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.
    La perdita si è ampiamente ridotta rispetto ai primi tre mesi del 2018 e risulta la più contenuta degli ultimi tre anni. La tendenza alla riduzione delle imprese attive nel primo trimestre dell'anno prosegue comunque ininterrotta dal 2012. A livello nazionale le imprese attive sono risultate in lieve flessione (-0,2%).
    In particolare, in regione, diminuiscono soprattutto le imprese del commercio (-1.432, -1,6%), dell'agricoltura (-929, -1,6%) e delle costruzioni (-720, -1,1%), come pure quelle di manifattura (-443 unità, -1%) e del trasporto e magazzinaggio.
    Segnali positivi vengono dai servizi: dalle attività professionali, scientifiche e tecniche (+320 unità, +2%), dalle imprese del noleggio, delle agenzie di viaggio e dei servizi di supporto alle imprese (+248 unità, +2%) e dalle imprese dell'immobiliare (180 unità, +0,7%). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna