Agricoltura: Coalizione rurale, no a tagli fondi Psr

Gruppo di organizzazioni chiedono di mantenere budget post 2020

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - I tagli annunciati al fondo di sviluppo rurale della Pac sono un segnale negativo e mettono a repentaglio "l'esistenza delle aree rurali come luoghi vitali e capaci di attrarre i cittadini europei". E' l'appello di sette organizzazioni del settore agricolo e forestale e dei cacciatori (Ceja, Copa-Cogeca, Cepf, Uecbv, Elo, Face e Cic). Le associazioni chiedono che il bilancio per lo sviluppo rurale sia almeno mantenuto in termini reali, con maggiori sinergie con altri fondi europei, come il Fondo di sviluppo regionale e il programma di ricerca Horizon. Nella proposta di budget pluriennale 2021-2027 della Commissione europea, il massimale del fondo europeo per lo sviluppo rurale subirebbe un taglio del 15% rispetto ai livelli attuali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."