Giovani agricoltori Ue, 'aiuti veri o aree rurali a rischio'

Appello del presidente del Ceja ai ministri riuniti a Sofia

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Senza affrontare seriamente il problema del rinnovamento generazionale "l'agricoltura europea perderà la sua diversità". Così il presidente della Confederazione giovani agricoltori Ue (Ceja), Jannes Maes, si è rivolto ai ministri dell'agricoltura dei Ventotto riuniti in un consiglio informale a Sofia. Maes ha chiesto ai ministri di battersi per un bilancio adeguato della Pac con "misure vincolanti" a sostegno degli imprenditori agricoli under 40.

Senza "misure concrete - ha proseguito Maes - l'agricoltura europea non potrà trarre vantaggio dall'approccio imprenditoriale, dalla consapevolezza ambientale e dalla mentalità aperta all'innovazione che la nostra generazione può portare nel settore, danneggeranno ulteriormente il tessuto sociale ed economico delle zone rurali". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."