Verhofstadt, idee cittadini siano stimolo per stallo dell'Ue su politiche migratorie

Domani le raccomandazioni finali dei cittadini

Redazione ANSA

MAASTRICHT - "Penso che le raccomandazioni finali dei cittadini sulle politiche migratorie possano essere uno stimolo all'attuale stallo nella discussione sul nuovo patto migratorio proposto dalla Commissione Ue". Così il co-presidente della Conferenza sul futuro dell'Europa (Cofoe), Guy Verhofstadt, durante un punto stampa coi giornalisti al quarto panel di cittadini della Cofoe a Maastricht.

"Al momento non esiste ancora una politica migratoria e di asilo comune in Ue e ogni Stato membro prende decisioni in maniera autonoma. Se non esistono regole condivise sull'ingresso legale di migranti in Ue, è impossibile affrontare altre questioni sul tema migratorio" ha concluso il politico belga.

Domani i 200 cittadini estratti a sorte per il panel incaricato di discutere su migrazioni e ruolo dell'Ue nel mondo presenteranno le loro raccomandazioni finali che saranno dibattute in una sessione plenaria a Strasburgo il 11 e 12 marzo. Il prossimo panel di cittadini è invece previsto per il weekend del 26 e 27 febbraio a Dublino e discuterà dei temi di economia, lavoro, educazione e cultura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie