Castaldo (M5s), Europa adotti l'autonomia energetica

'Anche integrazione e allargamento Ue procedano in parallelo'

Redazione ANSA

STRASBURGO  - "Siamo arrivati a conclusioni ambiziose sulla necessità di affrancamento della dipendenza dalle importazioni di idrocarburi e la nostra autonomia energetica. Un'Unione dell'energia che ci consentirebbe di avere un'agenda più conforme ai nostri valori attraverso un consolidamento del Green Deal". Così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, in un'intervista ad ANSA dopo la conclusione dei lavori della Plenaria della Conferenza sul futuro dell'Europa (Cofoe) tenutasi al Parlamento Ue di Strasburgo.

Nel gruppo di lavoro che ha presentato le proposte sul ruolo dell'Ue nel mondo si è parlato anche di politica di allargamento, che - spiega Castaldo - "ha bisogno di nuovo slancio specialmente verso i Balcani occidentali, ma anche verso l'Europa dell'Est e quindi in primis verso l'Ucraina". Secondo l'eurodeputato pentastellato è importante ribadire che "l'allargamento e l'integrazione verso i Balcani e l'Est devono procedere in parallelo" e "negare oggi una prospettiva a questi Paesi vorrebbe dire aprire il fianco a possibili destabilizzazione da Paesi terzi che non condividono i valori europei".

La prossima - e ultima - sessione plenaria della Cofoe è prevista al Parlamento Ue di Strasburgo per il weekend del 29-30 aprile. Il documento finale con le proposte verrà poi trasmesso al Comitato esecutivo della Conferenza che presenterà la sua relazione finale in occasione della giornata dell'Europa, il 9 maggio.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA:

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie