Italia fra peggiori in Ue per l'aumento delle emissioni di Co2

Dati Eurostat su 2021. Emissioni scese soltanto in due Paesi

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Italia è al quarto posto nella classifica Ue per l'aumento delle emissioni di CO2 derivanti dal consumo di energia nel 2021. È quanto emerge dai nuovi dati di Eurostat, che mostrano come le emissioni sono cresciute nel 2021 in quasi tutti gli Stati membri. Con un incremento del 10,6%, l'Italia ha fatto meglio solo di Bulgaria (+18%), Estonia (+13%) e Slovacchia (+11%).

Gli unici due paesi con una diminuzione stimata delle emissioni di CO2 sono stati il Portogallo (-5,5%) e la Finlandia (-1,5%). Con la fine del lockdown, le emissioni nell'Unione - si legge in una nota - sono aumentate del 6,3% rispetto all'anno precedente. Un incremento - sottolinea Eurostat - dovuto principalmente al crescente utilizzo di combustibili fossili solidi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie