Philip Morris a Ue, 'tabacco riscaldato aiuta lotta a fumo' 

'Ruolo comprovato scientificamente, Bruxelles rischia minarlo' 

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La proposta della Commissione di vietare gli aromi caratterizzanti nei prodotti del tabacco riscaldati (Htp), rischia di minare il ruolo di questi prodotti nella riduzione dei tassi di fumo in Europa. Gli Htp sono, come dimostrato da un crescente corpus di prove scientifiche e decisioni normative, di gran lunga migliori per i loro utilizzatori rispetto al continuare a fumare." E' quanto afferma il portavoce della rappresentanza in Ue della Philip Morris International, Mario Moniz Barreto dopo la proposta della Commissione di vietare gli 'heets' agli aromi.

"Il Piano europeo per combattere il cancro adottato quest'anno richiede una valutazione scientifica di questi prodotti e dei loro rischi rispetto a quelli del fumo di sigaretta. Vi è la preoccupazione, come espresso da esperti di sanità pubblica e associazioni di consumatori, che vietare l'uso di aromi caratterizzanti in alternative non combustibili come gli Htp possa minare il loro ruolo nell'accelerare il calo dei tassi di fumo in Europa scoraggiando il passaggio a alternative migliori" della sigaretta, ha spiegato Barreto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: