Commissaria Dalli, sentenza della Corte Suprema Usa sull'aborto è passo un indietro notevole

'diritti non possono essere dati per scontati'

Redazione ANSA

BRUXELLES - La sentenza della Corte Suprema Usa che ha abolito il diritto costituzionale all'aborto rappresenta "un passo indietro notevole degli standard giuridici fissati sulla salute riproduttiva negli Stati Uniti, cosa che impatta le donne, in particolare le più vulnerabili". Lo ha detto la commissaria europea per l'Eguaglianza, Helena Dalli, intervenendo in un dibattito sul diritto all'aborto alla plenaria del Parlamento europeo. "La sentenza ci ricorda che ci sono diritti che non possono essere dati per scontati da nessuna parte", ha aggiunto, sottolineando l'impegno dell'Ue ad "attuare i propri obblighi per quanto concerne i diritti delle ragazze e delle donne".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: