Usa: comandante task force Vicenza in Marocco e Tunisia

Prima visita dall'incarico nella sede italiana

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 25 AGO - Il comandante generale della U.S.

Army Southern European Task Force, Africa, con sede a Vicenza, ha effettuato la sua prima visita in Africa da quando ha preso il comando della sede italiana a luglio.

Il Mag. Gen. Todd R. Wasmund ha visitato i leader militari in Marocco e Tunisia dal 21 al 24 agosto per discutere questioni di reciproco interesse per la sicurezza, rende noto l'esercito americano in un comunicato sul proprio sito. "Sia il Marocco che la Tunisia hanno eserciti altamente capaci e professionali che stanno affrontando le minacce alla sicurezza regionale con una visione e una leadership eccezionali", ha affermato Wasmund.

"L'esercito degli Stati Uniti rimane impegnato con i nostri partner africani per aiutare a soddisfare le loro priorità e continuare a coordinare la cooperazione in materia di sicurezza, formazione e operazioni nel continente". "La sicurezza negli Stati Uniti e in Europa è indissolubilmente legata alla sicurezza in Africa", ha affermato.

"La sincronizzazione con i nostri partner africani ed europei, nonché con i nostri team nazionali del Dipartimento di Stato, è fondamentale mentre continuiamo rafforzare quelle relazioni e sostenere la sicurezza regionale." Questa è la prima di numerose visite ai partner africani che Wasmund ha affermato di anticipare nei prossimi mesi.

SETAF-AF è responsabile del coordinamento di tutte le attività dell'esercito americano in Africa a sostegno del comando africano degli Stati Uniti e dell'esercito americano in Europa e Africa. Le attività dell'esercito americano includono esercitazioni di prontezza militare in tutto il continente, centinaia di impegni di assistenza delle forze di sicurezza, risposta alle crisi e supporto per una postura duratura. Queste attività rafforzano le reti di partnership in Africa, sviluppano la capacità dei partner contro le minacce alla sicurezza regionale e globale e forniscono un accesso strategico alle forze statunitensi nelle operazioni di emergenza", conclude il comunicato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: