Ey, digitale cresce nell'M&A

Indagine, in Italia l'11% dei deal europei

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 11 LUG - Il mondo digital è in "rapida ascesa" nelle operazioni di M&A messe a segno nell'industria manifatturiera. In quattro anni, a livello globale, sono più che raddoppiate le imprese manifatturiere che hanno deciso di integrare società legate al digitale e alle nuove tecnologie, passando da 50 operazioni di acquisizione nel 2014 a 108 nel 2018. E' quanto emerge dall'analisi EY "M&A in the era of digital transformation", presentata oggi in occasione dell'ultima tappa dell'EY Manufacturing Lab, l'iniziativa territoriale che ha coinvolto più di 400 imprenditori e Ceo con 9 workshop e oltre 2.000 ore di confronto L'Italia nel 2018 è stata protagonista dell'11% circa dei deal conclusi in Europa, di cui il 25% sono stati messi a segno da player del settore automotive e il 75% da player industriali in senso stretto. Le operazioni hanno riguardato principalmente il mondo dell'automazione industriale (75% dei contratti) e dei computer software (25%) con un'equa distribuzione di deal domestici (50%) e cross-border (50%). A livello mondiale, il digital ha rapito l'attenzione soprattutto del Nord America e dell'Europa, con il 75% delle transazioni messe a segno nel 2018 sui loro territori. Le aziende target di queste operazioni societarie sono attive nell''automazione industriale, computer software, e-commerce e telecomunicazioni
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: