ANSAcom

Temporary manager, consulenti dell'export prestati a imprese

Co.Mark affianca le pmi nella ricerca di mercati esteri

TORINO ANSAcom

Le nuove tecnologie offrono alle piccole e medie imprese la flessibilità e i costi contenuti necessari per competere anche con le organizzazioni più strutturate. La vera differenza viene dall'apertura sui mercati esteri, un'opportunità che grazie alla figura del temporary export manager può essere disponibile in tempi rapidi e con un budget limitato.
Co.Mark, società del gruppo Tinexta, è pioniera nella consulenza in questo ambito: i suoi professionisti sono manager prestati alle aziende, per mappare le possibilità di espansione delle vendite oltre i confini nazionali. Alla componente umana si affianca quella analitica: i dati relativi ai mercati potenziali e i record generati dalle buone pratiche sono essenziali per garantire risultati già nel breve termine. Il primo passo è un'analisi preliminare, che permette di esaminare l'interscambio commerciale, i competitor e il comportamento della concorrenza.
Si approfondiscono poi aspetti pratici come i costi di trasporto, le barriere all'ingresso e le eventuali necessità di certificazione dei prodotti. Per il digitale Co.Mark offre una business unit dedicata; per l'analisi dei dati un software apposito, International Sales Plan (ISP), che elabora in modo dinamico l'operatività sul mercato, prendendo in considerazione non solo i contatti interessati, ma anche le motivazioni di chi non ha risposto all'offerta. Quindi il momento della scelta: vengono definiti mercati e canali di distribuzione per azienda e prodotto. In genere cinque mesi sono sufficienti per valutare le performance. E spesso il manager temporaneo diventa una collaborazione a tempo indeterminato.

In collaborazione con:
TINEXTA S.p.A.

Archiviato in