Morì dopo pestaggio,6 anni ad aggressore

Vicino Roma, aggressione per debito di 200 euro

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Due pugni al volto cui seguirono una caduta all'indietro e l'impatto violento con la testa sull'asfalto. Questi i fatti che a fine marzo 2018 causarono la morte di Mauro Ruggeri, il 54enne trovato ormai in fin di vita fuori di un bar di Mentana. L'uomo morì in ospedale il giorno dopo l'aggressione. Oggi, l'aggressore, il 33enne Gionatan Mastrogiovanni è stato condannato a 6 anni di reclusione per l'accusa di omicidio preterintenzionale. I giudici d'appello, infatti, hanno confermato la sentenza già pronunciata dal gup di Tivoli a fine marzo scorso dopo il processo che si svolse col rito abbreviato. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, alla base dell'aggressione ci sarebbe stato un debito di 200 euro - presumibilmente per droga - che la vittima doveva al giovane.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie