Scalo Comiso apre per prelievo organi

Trasferito a Roma fegato per bambino ricoverato al Gemelli

(ANSA) - COMISO (RAGUSA), 2 APR - La notte scorsa l'aeroporto di Comiso è stato riaperto in via eccezionale per un prelievo organi nell'Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa su una 41enne i cui familiari hanno permesso la donazione. Sulla pista del 'Falcone-Borsellino' è atterrato un Learjet 45 con a bordo l'equipe medica che è ripartita dopo 8 ore per effettuare anche il trasporto del fegato prelevato, destinato a un bambino ricoverato all'ospedale Gemelli di Roma, nel pieno rispetto dei protocolli aggiuntivi previsti per il contenimento del contagio da Coronavirus. "Ringraziamo l'Enac e l'Enav - affermano dalla Soaco - per averci prontamente autorizzati a mettere a disposizione il nostro scalo, chiuso per decreto ministeriale a causa dell'emergenza in corso". Il coordinatore del Centro regionale trapianti Sicilia, Giorgio Battaglia, "ringrazia di cuore tutti coloro che con il loro lavoro hanno reso possibile realizzare in modo puntuale e tempestivo questa operazione nel segno della solidarietà e del lavoro di squadra". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie