Olio: al via tre giorni per fare cultura dell'extravergine

Dal 24 a 29 evento digitale Evoo Trends di Fiera Roma e Unaprol

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Tre giorni di appuntamenti per fare cultura dell'olio: è quanto pensato e proposto da "Evoo Trends", evento digitale in calendario il 24-25-26 settembre e organizzato da Fiera Roma e il consorzio olivicolo Unaprol.
    L'appuntamento, realizzato in collaborazione con Fondazione Evoo School e Coldiretti Lazio e con il contributo di Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio, prevede in calendario convegni istituzionali, seminari formativi dedicati agli addetti ai lavori, momenti di approfondimento e confronto rivolti a chi è addentro al mondo dell'olio, fino ai webinar, strutturati per coinvolgere il grande pubblico, offrendo informazioni, curiosità, notizie e suggerimenti sul tema olio.
    Nel presentare l'evento, anteprima dell'expoforum Evoo Expo Roma in programma a Fiera Roma nel 2022, è ricordato che "l'Italia è il maggior Paese per consumi al mondo e il secondo per produzione e vanta un patrimonio di 500 cultivar differenti, 42 oli Dop, 5 Igp e 76 Presidi Slow Food". "Crediamo fortemente nei progetti finalizzati alla diffusione della cultura dell'olio Evo e delle olive da tavola - commenta il presidente di Unaprol, David Granieri- soprattutto quando siano fondati sul coinvolgimento e sul confronto propositivo fra tutti gli attori della filiera olivicolo-olearia, della ricerca, delle istituzioni. Il progetto sviluppato con Fiera Roma esprime esattamente questo approccio virtuoso e per questo lo sosteniamo con piena convinzione". "Il nostro migliore auspicio- afferma Pietro Piccinetti, amministratore unico e direttore generale di Fiera Roma- è che la manifestazione, dedicata a un simbolo potente del Made in Italy, possa segnare un punto simbolico di ripartenza del sistema Paese e della sua economia".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie