Giovani medici, no a imbuto formativo

Avviato dialogo con assessore regionale Sonia Viale

(ANSA) - GENOVA, 29 MAG - Studenti di medicina, neolaureati, neoabilitati, specializzandi e i cosiddetti 'camici grigi', quegli studenti che hanno conseguito la laurea in medicina ma che poi si trovano bloccati da un 'imbuto formativo' creato dalla discrepanza tra i candidati al concorso per accedere alla specialistica o e i posti stessi hanno dato vita a un flash mob in piazza De Ferrari Per i rappresentanti delle diverse associazioni di giovani medici che hanno aderito alla mobilitazione è necessario annullare questo imbuto partendo dal finanziamento di un numero congruo di contratti di formazione per medici specialisti e di medicina generale.I giovani medici hanno incontrato dialogato l'assessore regionale alla Salute Sonia Viale: "Speriamo - hanno detto - che sia l'inizio di un dialogo costruttivo" Oltre ai posti per la formazione i giovani medici sottolineano altre criticità come "la mancanza di uniformità tra le Regioni rispetto al contratto dei medici specializzandi". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie