Covid: a Imperia rinunciano 114 scrutatori su 180

La maggior parte già sostituita. La fuga riguarda anche i presidenti seggio (10 su 47) già sostituiti

 Sono 114 su 180 gli scrutatori che il Comune di Imperia sta provvedendo a sostituire a causa delle rinunce arrivate in queste ore all'ufficio elettorale principalmente per paura di contrarre il Covid durante le operazioni di voto e di spoglio. La maggior parte di questi è già stata sostituita.

Dieci su 47, invece, sono i presidenti di seggio tutti già sostituiti. Anche se il caso di Imperia, al momento risulta il più emblematico, il fuggi fuggi del personale elettorale non risparmia neppure i piccoli centri della provincia, molti dei quali sono in emergenza e stanno cercando di ricoprire i posti vacanti. A San Lorenzo al mare ad esempio, l'amministrazione guidata dal sindaco Paolo Tornatore ha dovuto sostituire il presidente dell'unico seggio presente sul proprio territorio. (

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie