Ascoli, nuovo dispositivo cura scompenso cardiaco

Cardiologia, sistema rivoluzionario per insufficienza sistolica

La nuova frontiera nel trattamento dello scompenso cardiaco sistolico è un sistema rivoluzionario in grado di erogare la terapia Cardiac Contractility Modulation (Ccm). E' dispositivo Optimizer Smart, progettato e sviluppato dall'azienda Impulse Dynamics, indicato per l'uso in pazienti con insufficienza cardiaca sistolica e QRS <130 ms, ma ancora con sintomi dopo terapia medica ottimale. Per la prima volta questa tecnica è stata utilizzata nell'unità di Cardiologia dell'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno guidata dal dr. Pierfrancesco Grossi; ad eseguire l'impianto, il secondo nelle Marche, sono stati i cardiologi Procolo Marchese e Giovanni Mazzotta che hanno illustrato i risultati in conferenza stampa, presenti il direttore dell'Area vasta n. 5 Cesare Milani e i dottori Francesca Gennaro e Domenico Delfino che completano lo staff. La prima procedura di terapia Cardiac Contractility Modulation al Mazzoni ha riguardato a dicembre una 70enne che soffriva di una forma avanzata di scompenso cardiaco.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie