Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Porti:Adriatico Settentrionale entra in MedPorts Association

Porti:Adriatico Settentrionale entra in MedPorts Association

Per nuovi corridoi logistici nel Mediterraneo

02 marzo, 12:32
Il porto di Venezia Il porto di Venezia

 L'Autorità di Sistema Portuale dell'Adriatico Settentrionale (Venezia e Chioggia) è entrata a far parte di MEDPorts Association, l'organismo che riunisce le Autorità Portuali e gli Enti portuali Euro-mediterranei al fine di sfruttare le opportunità di un coordinamento nello sviluppo dei traffici interni e con l'Estremo Oriente.

MEDPorts persegue l'obiettivo di stabilire nuovi corridoi logistici stabili e competitivi, di individuare nuove rotte marittime al centro del Mediterraneo ben collegate con le aree interne, e di costruire una comunità economica al servizio della fluidità degli scambi commerciali.

Per il presidente dell'Authority, Pino Musolino, "il ruolo dei porti del Mediterraneo nei rapporti tra l'Europa e l'Africa e le opportunità di sviluppo delle rotte marittime in considerazione della strategia cinese Bri è sempre più cruciale.

Poter creare strategie comuni e unire le nostre forze per raggiungere questo risultato è dunque fondamentale per il nostro scalo che è già stato identificato quale terminale prioritario della 'nuova Via della Seta'. Già oggi Venezia è collegata con una linea diretta con il Far East, la via di Marco Polo è già riaperta, possiamo solo continuare a potenziarla facendo attenzione a governare questo processo e a non subirlo. Davanti a ingenti investimenti promessi dalla Cina, i porti del Mediterraneo possono, anzi devono, riuscire prima a fare squadra per capire quali sono le nostre esigenze di sviluppo e potenziamento infrastrutturale e poi valutare quali di queste possano essere realizzate in collaborazione con la Cina o realizzate internamente e messe a disposizione dei grandi player internazionali". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: