Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Mare: Consorzio 906, focus su digitalizzazione e logistica

Mare: Consorzio 906, focus su digitalizzazione e logistica

Convegno a Padova. Vicepresidente Zubin, realtà importante

08 marzo, 19:33
Mare: Consorzio 906, focus su digitalizzazione e logistica Mare: Consorzio 906, focus su digitalizzazione e logistica

(ANSA) - BRUXELLES, 8 MAR - Digitalizzazione del trasporto marittimo e della logistica ancora una volta protagonista con alcuni attori di primo piano dei trasporti innovativi.

Realizzato nell'ambito del progetto CEF STM (Sea Traffic Management) gestito da Consorzio 906, il convegno organizzato insieme a Bic dal titolo "Digitalizzazione dei trasporti e smaterializzazione documentale - l'innovazione tecnologica nei trasporti e nelle infrastrutture" ha messo al centro del dibattito la digitalizzazione che crea valore all'impresa.

Ospitato a Padova al Green Logistics Expo, il Salone Internazionale della Logistica Sostenibile che da tempo coinvolge tutte le aziende che operano nella logistica, l'evento ha messo in luce in che modo il tessuto della piccola imprenditoria viva di logistica, principalmente via container, e che le oltre 350 mila imprese a cui Consorzio 906 fornisce assistenza tecnica non fanno eccezione. Durante il convegno sono quindi state illustrate alcune delle innovazioni che già oggi migliorano i processi del settore, traghettandolo in un domani in cui la condivisione coerente delle informazioni, più che dei dati, sarà essenziale per tradurre in opportunità il cambiamento che sta caratterizzando l'evoluzione dell'intera catena logistica, sempre più interconnessa, estesa all'hinterland e basata su piattaforme di 'data sharing'.

"Tutte le imprese italiane, e in particolare le 350mila a cui Consorzio 906 fornisce assistenza tecnica, sono consce che la logistica debba essere verde, digitale e connessa. Il Digital Single Market che la Commissione Ue ha messo al centro della sua agenda non è solo il nostro futuro, è già il presente, e rappresenta uno strumento estremamente potente in grado di dispensare, se ben impiegato, benefici capillari a tutte le realtà che sul territorio vivono di logistica", ha dichiarato la vicepresidente di Consorzio 906 Evelin Zubin.

Tra gli esempi virtuosi figurano i progetti di BIC e della sua associata italiana CISCo. Ad esempio il BIC Pilot, che insistendo su un punto critico come la localizzazione dei container in maniera standardizzata e interoperabile, sta già aggiornando, migliorando e mantenendo un registro unico dei codici dei depositi lungo tutto il Corridoio lo Scan-Med, con vantaggi che saranno apprezzabili tanto dagli operatori quanto dalle autorità e dagli utenti finali. Oppure ancora il caso di Boxtech, lanciato nel 2016 da BIC per rispondere a requisiti IMO per permettere a tutti gli operatori di scambiare dati tecnici e di proprietà dei singoli contenitori in maniera uniformata, Smart, sicura, integrata con Amazon e liberamente consultabile online, incrementando drasticamente la trasparenza, il carico documentale e i costi di gestione delle flotte container globali.

Presente al convegno anche Autamarocchi, una delle più innovative imprese di autotrasporto che ha messo sul tavolo tutte le buone pratiche e le soluzioni innovative messe in campo in questi anni per migliorare il proprio business, ma anche tutte le problematiche proprie di un pioniere che opera in un contesto in cui il cambiamento alla giusta velocità non è da dare per scontato.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: