Coronavirus: infermiere, solo 2 mascherine in 15 giorni

'Problema non solo molisano, ma difficile lavorare così

(ANSA) - CAMPOBASSO, 23 MAR - Ormai per tutti sono eroi nazionali, riconosciuti tali solo ora, ai tempi del Coronavirus: medici, infermieri e personale sanitario, quotidianamente e con turni massacranti, stanno mettendo in campo tutte le loro forze e risorse per prestare cure a pazienti contagiati dal virus, ma anche a chi è affetto da altre patologie, mettendo a rischio la propria salute soprattutto a causa della carenza di dispositivi di protezione individuale (Dpi). A testimoniare all'ANSA questa situazione, che comunque non si registra solo in Molise, un infermiere dell'Azienda sanitaria regionale (Asrem).
    "In 15 giorni mi hanno fornito solo due mascherine - ha detto - mi rendo conto che il problema è generale, ma in questa maniera non riusciamo a operare in sicurezza, quella personale - osserva - ma anche dei pazienti, soprattutto anziani, che comunque presentano patologie serie. Oltretutto - aggiunge - per noi non è possibile rispettare le distanze di sicurezza in quanto il contatto con il paziente è diretto e poi - sottolinea - non sappiamo se e chi dei suoi familiari ha avuto contatti con altre persone, se è tornato recentemente da altre regioni o se è asintomatico, ma positivo, al Coronavirus. Cosa che potrebbe riguardare anche noi - sottolinea - proprio in virtù del servizio che svolgiamo ogni giorno. È una situazione particolare che non abbiamo mai vissuto - conclude - ma torno a ripetere che servono assolutamente i dispositivi di protezione individuale, altrimenti svolgere la nostra attività risulta veramente difficile". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie