Mons.Becciu prefetto alle Cause dei santi

Entrerà in carica a fine agosto, rimarrà delegato a Ordine Malta

Papa Francesco ha nominato prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi mons. Giovanni Angelo Becciu. Lo comunica il bollettino della Sala stampa vaticana, spiegando che mons. Becciu prenderà possesso dell'ufficio alla fine del mese di agosto prossimo, rimanendo intanto sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato fino al 29 giugno - giorno in cui sarà creato cardinale nel Concistoro -, e continuando come delegato speciale presso il Sovrano Militare Ordine di Malta.
    Alla Congregazione per le Cause dei Santi, il neo-porporato Becciu prenderà il posto del cardinale Angelo Amato, che con gli 80 anni che compirà il prossimo 8 giugno ha ampiamente superato i limiti di età.
    Mons. Becciu è nato a Pattada, Sassari (Italia), il 2 giugno 1948. È stato ordinato sacerdote il 27 agosto 1972. Si è incardinato a Ozieri (Sardegna). È laureato in Diritto Canonico.
    Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1/o maggio 1984, ha prestato la propria opera successivamente presso le Rappresentanze Pontificie in Repubblica Centroafricana, Sudan, Nuova Zelanda, Liberia, Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti d'America.
    Il 15 ottobre 2001 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato Nunzio Apostolico in Angola, elevandolo in pari tempo alla sede titolare di Roselle, con dignità di Arcivescovo.
    Il 15 novembre dello stesso anno è stato nominato Nunzio Apostolico anche in Sao Tomé e Principe. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 1/o dicembre 2001.
    Il 23 luglio 2009 papa Benedetto XVI lo ha nominato Nunzio Apostolico a Cuba fino al 2011.
    Il 10 maggio 2011 il Papa lo ha nominato Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Il 15 giugno dello stesso anno è stato nominato Consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede.
    Papa Francesco, il 4 febbraio 2017 lo ha nominato Delegato Speciale presso il Sovrano Militare Ordine di Malta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: