Papa: il geriatra Bernabei suo nuovo medico personale

Figlio dell'ex dg Rai, marito di Sydne Rome. Il predecessore vittima del Covid

    Un noto nome della Gerontologia italiana diventa il nuovo medico personale di papa Francesco. Il Pontefice ha infatti nominato in questo ruolo il professor Roberto Bernabei, ordinario di Medicina Interna e Geriatria dell'Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma.

    La nomina è avvenuta oggi, dopo che lo scorso 9 gennaio, per le complicanze dovute al Covid rispetto a una pregressa patologia oncologica, è morto il precedente medico personale di papa Bergoglio, il professor Fabrizio Soccorsi, stimato specialista in Epatologia, che ricopriva tale incarico dal 2015.

    Il prof. Roberto Bernabei è tra l'altro un noto volto televisivo, non di rado ospite delle rubriche mediche in tv, oltre che marito dell'attrice americana Sydne Rome, con cui ha avuto due figlie, a sua volta figlio dello storico direttore della Rai Ettore Bernabei, e fratello di Luca e Matilde, produttori di serie televisive con la Lux Vide.

    Nato a Firenze il 24 gennaio 1952, dopo essersi laureato in Medicina e Chirurgia all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma nel 1976, Roberto Bernabei si è specializzato in Medicina Interna e in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare.

    È professore ordinario di Medicina Interna e Geriatria e direttore della Scuola di Specializzazione in Geriatria dell'Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma; direttore del Dipartimento di Scienze dell'Invecchiamento, Neurologiche, Ortopediche e della Testa-Collo della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs a Roma.

    Tra i vari incarichi, è stato anche presidente della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, e membro dell'European Academy for Medicine of Ageing. Ha pubblicato numerosi lavori e contributi a carattere scientifico.

    Già col precedente incarico a Fabrizio Soccorsi, il ruolo di medico personale del Papa - una volta si usava il termine "archiatra pontificio" - non coincide più con quello di Direttore dei Servizi di Sanità e Igiene dello Stato vaticano. E così avviene anche per Bernabei.

    L'ottantaquattrenne Bergoglio ha voluto comunque che a vigilare sulla sua salute sia ora un riconosciuto luminare della Geriatria, con un curriculum scientifico e professionale di altissimo profilo. E alla scelta ha contribuito senz'altro anche la provenienza da un contesto familiare, quello dei Bernabei, in cui la fede cattolica riveste un'importanza centrale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie