Amato, indagini continuano per 2 medici

Donna fu travolta da persone in fuga da p.za S.Carlo nel 2017

(ANSA) - TORINO, 23 SET - Proseguiranno a carico di due medici le indagini della procura di Torino per il caso di Marisa Amato, la donna gravemente ferita durante le ondate di panico che il 3 giugno 2017 si scatenarono in piazza San Carlo e, in seguito, morta il 25 gennaio 2019 per complicanze respiratorie dovute allo stato di tetraplegia in cui era precipitata. Questo è l'orientamento dei magistrati inquirenti dopo l'udienza dedicata alla discussione della super-perizia disposta dal gip Stefano Vitelli.
    Gli indagati sono due radiologi che all'epoca del fatto erano in servizio rispettivamente al pronto soccorso dell'ospedale Maria Vittoria e alle Molinette. Secondo l'esperto interpellato dal giudice, entrambi non hanno refertato una microfrattura composta cervicale.
    La perizia tende invece a escludere responsabilità da parte di altri tredici medici, per i quali la procura valuterà la richiesta di archiviazione.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere