Fase2: progetto rilevamento temperatura Cciaa Veneto

Attività condivisa con università di Padova

(ANSA) - TREVISO, 28 MAG - Le Camere di commercio del Veneto contribuiranno ad un progetto dell'università di Padova finalizzato ad un'indagine epidemiologica sulla popolazione nel post-Covid 19 collocando nelle immediate vicinanze di ciascuna sede camerale dei particolari termoscanner a disposizione dei passanti.
    Ne ha parlato oggi, a Treviso, il presidente di Unioncamere Veneto, Mario Pozza.
    L'investimento complessivo in tecnologia, circa 100 mila euro, permetterà di trasmettere ad un centro di ricerca ed in forma assolutamente anonima i rilevamenti della temperatura corporea di chi vorrà sottoporsi al test su base volontaria, così da fornire ulteriori elementi di studio sulle dinamiche della "coda" dell'epidemia.
    I dati saranno disponibili anche agli esercenti dei negozi nei dintorni delle sedi camerali i quali, attraverso una app, potranno intercettare eventuali clienti con alterazioni febbrili senza doversi dotare di propri dispositivi dedicati. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie