COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Campania

Il turismo ai tempi del Covid-19. Il Mibact lancia un video sulla Villa Romana di Minori

ANCI Campania

“Per #iorestoacasa, il Ministero dei Beni Culturali ha pubblicato sul suo canale YouTube, il video in 3D della ricostruzione virtuale della Villa Romana di Minori. Una grande opportunità per vedere da casa come fosse la Villa risalente al I Secolo d.C. siamo orgogliosi di questo. Ora dobbiamo però pensare a salvarla. La Villa ed i suoi affreschi sono a rischio a causa del dissesto idrogeologico. La cultura può rilanciare l’Italia del dopo Covid -19”.  A dirlo è il Sindaco di Minori, Andrea Reale.

Il video è su  https://www.youtube.com/watch?v=EcE-_iNozv0.

“Siamo orgogliosi dell’attenzione mostrata dal Ministero dei Beni Culturali per la Costiera Amalfitana, pubblicando sul suo canale YouTube la ricostruzione in 3D della Villa Romana di Minori che rappresenta uno dei principali attrattori culturali per la sua grandiosa bellezza e storia risalente al I Secolo d.C. e il cui progetto 'Ozi marittimi' venne realizzato dal Comune in collaborazione  con la Regione Campania qualche anno fa. Oggi la Villa Romana è il sito culturale più importante della Costiera. Quando però tra poche settimane lasceremo finalmente l’emergenza sanitaria saranno forti ed evidenti le difficoltà economiche. I siti culturali assumeranno un’importanza ancora maggiore e più determinante nella mitigazione dei rischi di una crisi economica. L’appello che rivolgiamo al Ministro Dario Franceschini è forte: da anni chiediamo un restauro della Villa Romana che nel corso del tempo è andata deteriorandosi a causa dell’umidità e di problemi idrogeologici. Sono a rischio gli affreschi bellissimi che si trovano al suo interno. Franceschini che ringraziamo, è venuto in visita privata ed ha potuto constatare lo stato della Villa. Ci sono ben 5 milioni di euro bloccati, ora la speranza è che si investa per salvare il sito culturale simbolo del nostro territorio, in grado di rappresentare il più grande attrattore culturale della Costa D’Amalfi”, ha aggiunto il Sindaco Reale. 
“Ringraziamo il Ministro Dario Franceschini per l’attenzione davvero importante e la sensibilità nei confronti della Costiera Amalfitana che riteniamo strategica nel rilancio del turismo italiano. Ora bisogna farsi trovare pronti. Di sicuro torneremo a viaggiare. Ma come? Tutto non sarà come prima. Gli operatori turistici stanno vivendo un momento di grande incertezza – ha dichiarato Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana - “Torneremo a viaggiare, ma quale turismo nel dopo Covid-19?” perché non si conoscono i tempi della crisi e non si ha certezza degli aiuti e delle misure di sostegno. E ci sono, quindi, forti preoccupazioni sulla tenuta delle aziende e sul futuro dei lavoratori. E’ un momento in cui bisogna resistere ed essere resilienti”.

Il Distretto Turistico della Costiera Amalfitana, da parte sua, non incrocia le braccia, ma sta mettendo in campo una comunicazione davvero originale con confronti a distanza aperti a tutte le imprese ed alla stampa. Nei giorni scorsi aveva ottenuto un grande successo il webinar sul decreto “Cura Italia” con la partecipazione di importanti esperti e di Barbara Casillo, Direttore Generale di Confindustria Alberghi Nazionale.

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie