COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Giunta Regione Piemonte

Riunione della Giunta regionale: i principali provvedimenti

Giunta Regione Piemonte

Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente.

Medici pensionati nelle Asl. Alle aziende sanitarie piemontesi viene offerta, su iniziativa dell’assessore alla Sanità, la possibilità di utilizzare in via straordinaria medici già in pensione e con un’età massima di 70 anni per garantire l’erogazione dei servizi negli ospedali e nelle altre strutture.

La stipula di questi contratti di lavoro autonomo potrà avvenire solo nel caso in cui siano già state effettuate senza successo tutte le altre forme di ricerca di personale (concorsi, mobilità, ricorso a personale esterno) e solo in situazioni di estrema criticità, ovvero se la carenza di dipendenti mette a rischio immediato l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza.

 Formazione continua. Approvate, su proposta dell’assessora al Lavoro e Formazione professionale, due direttive riguardanti il periodo 2019-2021:

- con 9,9 milioni di euro viene finanziata la formazione continua dei lavoratori occupati mediante l’erogazione di voucher individuali e aziendali per la partecipazione a corsi che saranno inseriti nel Catalogo regionale dell’offerta formativa, in fase di approvazione da parte di Regione e Città metropolitana di Torino per i territori di competenza;

- con 3,5 milioni si darà continuità alle attività di sostegno e promozione della mobilità transnazionale finalizzata alla formazione delle persone, all’occupazione e allo scambio di esperienze, che comprendono tirocini all’estero per giovani e adulti disponibili sul mercato del lavoro, percorsi formativi transnazionali, visite di studio rivolte a operatori della formazione, servizi per il lavoro o pubbliche amministrazioni e servizi integrativi legati alla realizzazione di tirocini curricolari all’estero relativi a corsi già finanziati da altre direttive della Regione; viene inoltre finanziata una misura sperimentale che prevede un'esperienza di “training on the job” all’estero per un giovane, a fronte dell’interesse da parte di un'azienda piemontese alla sua assunzione a conclusione del periodo.

Sostegno ai soggetti fragili. Come proposto dall’assessore alle Politiche sociali, sono stati stabiliti i criteri per il riparto delle risorse agli enti gestori delle funzioni socio-assstenziali riferiti all’esercizio 2019 nei seguenti ambiti di intervento:

- sostegno delle prestazioni di lungoassistenza nella fase di cronicità per persone non autosufficienti (assistenza familiare e professionale, servizi domiciliari finalizzati ad alleviare gli oneri di cura della famiglia, affidamento diurno, telesoccorso, fornitura di pasti, interventi di lavanderia, pulizia e igiene, piccole manutenzioni dell’abitazione);

- mantenimento a domicilio degli anziani non autosufficienti e l’integrazione della retta per ricoveri definitivi;

- assistenza alle persone disabili, che consentiranno la continuazione degli interventi di assistenza domiciliare, sostegno socio-educativo alla persona, affidamento diurno o residenziale, assistenza residenziale e semiresidenziale, progetti di vita indipendente.

Restano inoltre invariati i criteri di riparto delle risorse del Fondo indistinto regionale, che verranno ripartite agli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali in misura proporzionale alle quote attribuite nel 2018 e sulla base dell’effettivo assetto territoriale degli stessi.

La Giunta ha inoltre deliberato:

- su proposta dell’assessore all’Ambiente, lo schema di convenzione tra Regione Piemonte, Iren Energia, Smat ed Ente di governo d’ambito n.3 Torinese per la realizzazione dell’acquedotto della Valle Orco;

- su proposta dell’assessora all’Istruzione, lo schema di protocollo d’intesa tra Regione Piemonte, Politecnico di Torino, Università di Torino e del Piemonte orientale, Fondazioni ITS e Ufficio scolastico regionale per lo sviluppo del sistema regionale di formazione terziaria ad indirizzo professionalizzante attraverso il coordinamento dell’offerta di istruzione tecnica superiore (ITS) e delle lauree professionalizzanti;

- su proposta dell’assessore ai Trasporti e Infrastrutture, lo schema di accordo di programma tra Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Comune di Saluzzo per la progettazione del completamento della tangenziale est di Saluzzo;

- su proposta dell’assessore alla Sanità, l’assegnazione dell’azienda ospedaliera universitaria San Luigi Gonzaga di Orbassano di 2.730.000 euro per l’adeguamento della struttura di Medicina nucleare alle norme di preparazione dei radiofarmaci e l’adeguamento dei Centro trapianti di midollo osseo.

Archiviato in