COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Programmazione e rinascita: le nuove strategie secondo Gianfranco Sanna

Pagine Sì! SpA

Si chiama 2021 ed è l’occasione per tutti gli imprenditori, nuovi o già presenti sul mercato, di prendere parte alla rinascita economica del nostro paese. Eppure ci sono nuove imprese che non riescono a partire o che non rispettano le aspettative, altre, meno giovani, che non raggiungono gli obiettivi sperati: tutte sono in crisi. Di idee. Di risultati. Di soluzioni. Di progetti. Poi è arrivato il Covid che ha accelerato ed anticipato il declino di qualche anno di una buona parte.

Un’opportunità è rappresentata oggi da Gianfranco Sanna, amministratore delegato della Restart Consulting. Un Amministratore delegato di 35 anni, ma una carta di identità che recita meno del suo percorso di formazione che lo pone come figura di riferimento in un mercato alla ricerca di chi le soluzioni non solo le trova, ma le crea. “Le società alla vigilia del 2021 sono ancora alle prese con un notevole localismo e con la spasmodica ricerca della novità senza soffermarsi su seri e concreti piani di crescita e sviluppo” sentenzia il Co-Founder di Restart Consulting. Parla con la consapevolezza di chi anzitutto si sentiva ingabbiato e ha inseguito i suoi sogni nella strada che da Bologna, dove ha conseguito un Master in gestione d’impresa, lo ha portato a lavorare per Google nel progetto “distretti sul web” passando da Bruxelles dove ha lavorato al Parlamento Europeo.

Oggi da amministratore delegato di una società di consulenza aziendale rappresenta la Sardegna nell’Associazione italiana giovani per l’Unesco e lavora per supportare, assistere, consigliare e sviluppare le imprese: “Ripartire è la parola d’ordine” dice Sanna. A dover ripartire sono le imprese e gli imprenditori troppo spesso incapaci di andare al di là del competitor che si trova nella zona industriale della stessa città “senza capire che il mondo è ricco di nuove opportunità di mercato”.

Soprattutto in questo momento storico le risorse non mancano, sento però forte la mancanza di programmazione. E soprattutto una totale mancanza di fiducia verso chi ha gli strumenti per costruire una strada verso il futuro della propria impresa. È necessario rivolgersi a chi possa garantire una rete di relazioni e sia in grado di far fare alla propria impresa un salto di qualità.

Al fine di ottenere risultati positivi, occorre affidarsi anche ad uno specialista capace, il quale, grazie al suo background e alla capacità di analisi permette di dare gambe e testa ai propri progetti attraverso ad un approccio scientifico, minimizzando i rischi e contribuendo al successo dell’iniziativa imprenditoriale.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie