COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

I Grani di Atlantide: in Sardegna Lorenzo Moi riscopre il più antico grano al mondo, il monococco

Pagine Sì! SpA

Nel mondo della coltivazione del grano non di rado è possibile imbattersi in alcune famiglie di cereali considerate tra le più antiche al mondo. Ma non tutti sanno che il più antico grano addomesticato dall’uomo è il grano monococco, noto anche con il nome di piccolo farro, che iniziò ad essere coltivato più di dieci mila anni fa.

A saperlo, però, è Lorenzo Moi, titolare de I Grani di Atlantide e del Mulino R.U.B.I.N.O., che dopo essersi laureato in scienze e tecnologie agrarie ha deciso di riscoprire questo antico cereale avviandone la coltivazione a Orosei, nel cuore della Sardegna, dove è riuscito a sviluppare una vera e propria filiera di coltivatori che possono contare sul suo Mulino a pietra per la lavorazione del grano monococco.

“Sin da quando la mia passione per la terra e i suoi frutti si è fusa con la formazione accademica sapevo di creare radici solide per il mio futuro. Quando, poi, ho approfondito la conoscenza del grano monococco, coltivato più di dieci mila anni fa in tutto il bacino del mediterraneo, ho deciso di continuare i miei studi per iniziare a coltivarlo. Per questo da Padova ho fatto ritorno nella mia Sardegna, dove non solo ho iniziato a seminare questo antico ‘piccolo farro’, ma ho cercato sin da subito di coinvolgere altri coltivatori in questo mio percorso”.

La forza e la determinazione, oltreché la competenza, messe in campo da Lorenzo Moi lo hanno portato a riscoprire anche l’antica tradizione della macinatura del grano, aprendo il Mulino R.U.B.I.N.O. dove tutti i coltivatori di grano monococco possono andare per far lavorare il frutto del proprio raccolto.

“Il mio scopo – continua Lorenzo Moi – è da sempre quello di creare una filiera estesa sul territorio, che possa favorire la coltivazione di questo antico grano e permettere a tutti di beneficiare delle sue proprietà. Per questo motivo ho deciso di investire in un mulino a pietra, per riscoprire il piacere delle antiche lavorazioni arrivando a creare una rete virtuosa di produttori”.

Tutti possono oggi gustare le proprietà benefiche del grano monococco grazie al marchio I Grani di Atlantide di Lorenzo Moi, che ha iniziato a produrre non solo farina ma anche pane carasau, malloreddus ed altri prodotti tipici del territorio sardo.

“I prodotti a marchio I Grani di Atlantide, che richiama il concetto di terra fertile – conclude il titolare Moi – possono essere acquistati da tutti non solo direttamente nel mulino, ma anche tramite i moderni mezzi di acquisto elettronico. Questo perché sono determinato a far conoscere a tutti la genuinità e qualità nutrizionale del grano monococco, perfetto per chi è intollerante al glutine; inoltre si presenta ricco di proteine, zinco, fosforo, potassio, ferro e altri integratori naturali. Gli alti valori nutrizionali del grano monococco sono stati studiati e testati anche dagli Istituti di Gastroenterologia delle Università di Brescia e Napoli (Federico II)”.

Non resta, quindi, che prendere una forchetta e immergersi nella storia viaggiando a ritroso nel tempo di più di dieci mila anni.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie