COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Licenziate le modifiche in ordine alle politiche per la riqualificazione urbana"

e la rinaturalizzazione del territorio, Veneto 2050, in Seconda Commissione

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Seconda Commissione - "Licenziate le modifiche in ordine alle politiche per la riqualificazione urbana e la rinaturalizzazione del territorio, Veneto 2050"

(Arv) Venezia, 12 dic. 2019  -  Nella seduta odierna della Seconda Commissione, presieduta da Francesco Calzavara (ZP), con Vice Presidente Andrea Zanoni (PD), è stato licenziato a maggioranza, senza voti contrari, il PdL n. 478, primo firmatario Calzavara (ZP), “Modifica alla L.R. 4 aprile 2019, n. 14 ‘Veneto 2050: Politiche per la riqualificazione urbana e la rinaturalizzazione del territorio’ e modifiche alla L.R. 23 aprile 2004, n. 11, ‘Norme per il Governo del territorio e in materia di paesaggio’”, già illustrato nella precedente seduta. La proposta normativa approda ora in aula consiliare con Relatore Calzavara e Correlatore Ruzzante.

Illustrato e votato a maggioranza, senza voti contrari, il Parere sulla PAGR n. 467 “Scheda per la valutazione degli impatti significativi sull'ambiente, derivanti dall'attuazione di piani o programmi che determinano l'uso di piccole aree a livello locale e per le modifiche minori di piani e programmi”, ai sensi della L.R. n. 11/2004, art. 4 comma 4 bis.

In sintesi, il Consiglio Regionale ha approvato la L.R. n. 29/2019, che introduce il comma 4 bis all’art. 4 della L.R. 11/2004, il quale stabilisce che la Giunta regionale debba predisporre, secondo le indicazioni della Commissione consiliare, una Scheda contenente le informazioni necessarie per la valutazione degli eventuali impatti significativi sull’ambiente, derivanti dall’attuazione di Piani o Programmi. Va ricordato come tutti i processi pianificatori che possono avere impatti significativi sull’ambiente e sul patrimonio culturale devono, ai sensi della Direttiva 2001/42/CE, del D.lgs. n. 152/2006 e della DGR n. 791/2009, essere accompagnati dalla procedura di valutazione ambientale strategica (VAS).

E’ stata infine affrontata la PDA n. 77 "Trasmissione del Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC), ovvero lo strumento sovraordinato di tutti i piani territoriali e urbanistici, adottato nel 2009 (DGR n. 372/2009) modificato e integrato dalla variante adottata nel 2013 (DGR n. 427/2013), con le proposte di controdeduzioni alle osservazioni".

Dopo che nella precedente seduta è stata definita la metodologia di lavoro, oggi la Commissione ha iniziato l’esame delle norme tecniche di attuazione, che investono la pianificazione paesaggistica e ambientale.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie