COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Sesta commissione – “Sostegno ai Grandi Eventi e al cinema di qualità"

valorizzazione dell’identità veneta e tutela delle attività museali

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) venezia 1 lug. 2020 -   La Sesta commissione consiliare permanente, presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vicepresidente Francesca Zottis (PD), ha rilasciato all’unanimità il parere di competenza su alcuni provvedimenti della Giunta regionale. Il Programma regionale per la promozione dei Grandi Eventi, anno 2020: è stato rimodulato l’elenco alla luce dell’emergenza Coronavirus, che ha costretto alla cancellazione di diversi eventi già programmati nell’anno corrente. Nel provvedimento sono anche indicati gli eventi confermati, e ulteriori manifestazioni previste nel 2020, che sono state presentate successivamente al primo provvedimento di ripartizione della spesa regionale per l’esercizio finanziario 2020 (DGR n. 227/220). L’impegno finanziario di questo secondo provvedimento di riparto è di 1.747.000 euro. Le iniziative di promozione dei circuiti di qualità del cinema e dell’audiovisivo e di promozione della cultura cinematografica nell’anno 2020. Il provvedimento prevede la realizzazione di due iniziative, in collaborazione con AGIS: il cinema a 3 euro, i martedì, e la promozione della settimana internazionale della critica. Viene anche confermata una iniziativa del 2019: il cinema all’aperto, sotto le stelle, con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali, chiamate a contenere il prezzo dei biglietti. Il fine è quello di valorizzare i centri storici e le periferie, nonché la capacità aggregativa del cinema, recuperare luoghi storici e sostenere il commercio locale. Le iniziative dirette in materia di promozione e valorizzazione dell’identità veneta. I soggetti proponenti sono: Unione delle Pro Loco del Veneto, Pro Loco di Porto Buffolè, in provincia di Treviso, ANEA (Associazione Nazionale Emigrati ed ex Emigrati in Australia e Americhe), Associazione ‘Veneto Storico’.

Il Piano di riparto dei contributi per le attività museali, nell’anno 2020, ai sensi della L.R. 5 settembre 1984, n. 50, ‘Norme in materia di musei, biblioteche, archivi di enti locali o di interesse locale’. Sono pervenute 20 richieste: 18 sono state ammesse al finanziamento, per un totale di 56 attività proposte, per tutelare il patrimonio museale e renderlo fruibile da un numero maggiore di visitatori. La Giunta regionale, alla luce dell’emergenza Coronavirus, ha proposto di finanziare anche quelle iniziative che prevedono un importo sotto la soglia minima di mille euro. A bilancio sono stati stanziati 100 mila euro. Sono stati auditi i rappresentanti sindacali dei lavoratori e delle Maestranze dello Spettacolo sulla crisi occupazionale e di reddito che sta coinvolgendo la categoria, dovuta alla sospensione delle attività culturali e dello spettacolo a causa del Coronavirus. Gli auditi hanno chiesto interventi di sostegno al reddito e strutturali, nonché chiarimenti sulla Cassa Integrazione in deroga per i lavoratori ‘intermittenti’. La documentazione prodotta dai soggetti intervenuti verrà trasmessa agli Assessori e alle strutture regionali competenti.

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie