Istanze arretrate Argea,task force ferma

Un mese fa la legge, la denuncia di maggioranza e opposizione

Il piano straordinario per smaltire le quasi centomila pratiche arretrate di Argea è legge da un mese ma ancora non è stata costituita in capo alla presidenza della Regione l'unità di progetto che dovrà relazionare ogni due mesi al Consiglio regionale sullo stato dell'arte. Insomma: tutto è ancora fermo, come fanno notare le forze politiche sia di maggioranza che di opposizione.

Il primo a sollevare la questione è stato il capogruppo della Lega Dario Giagoni che ormai una settimana fa ha inviato una lettera all'assessora dell'Agricoltura Gabriella Murgia per chiedere di "informare con la massima urgenza sulla tempistica di attivazione del piano straordinario". Per conoscenza la lettera è stata recapitata anche ai presidenti di Giunta e Consiglio regionale Christian Solinas e Michele Pais, al presidente della commissione Autonomia Pierluigi Saiu, e a tutti i capigruppo, compresi quelli della minoranza Daniele Cocco (LeU), Desirè Manca (M5s), Gianfranco Ganau (Pd), Francesco Agus (Progressisti).

Per lo smaltimento delle pratiche la legge prevede l'impegno prioritario del personale di Argea e di quello dell'agenzia Laore attraverso incentivi o straordinari per i dipendenti - per un ammontare di un milione di euro - da riconoscere sulla base degli obiettivi fissati. "Il fatto è - contestano oggi i Progressisti in una nota - che ancora non sono state impegnate le risorse destinate al personale, non è stato nemmeno abbozzato il Piano straordinario previsto dalla legge e non è stata costituita neppure l'Unità di progetto". Insomma, "una presa in giro per i tanti a cui sono stati promesse risorse che di questo passo non vedranno mai". Si tratta - argomentano - di "una fotografia evidente del blocco dell'apparato burocratico regionale che abbiamo più volte denunciato, un'impasse creata da una gestione dilettantesca portata avanti in questi mesi in particolare dall'assessorato del Personale". Per questo motivo i consiglieri del gruppo hanno convocato d'urgenza l'assessora Valeria Satta e i Commissari di Laore e di Argea. Le riunioni delle Commissioni dovranno tenersi obbligatoriamente nei prossimi dieci giorni ma le sedute potrebbero essere convocate anche prima.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie