Coronavirus: primo decesso in Oristanese

Sindaco Cabras, tamponi per tutti non è uno spreco

Primo decesso nell'Oristanese nell'ambito dell'emergenza coronavirus. Si tratta di una donna di 70 anni di Cabras, che da diversi giorni era ricoverata all'ospedale Santissima Trinità di Cagliari. Lo conferma all'ANSA il sindaco della cittadina Andrea Abis, esprimendo cordoglio ai familiari e lanciando un appello ai propri concittadini perché rispettino le regole comportamentali prescritte sia dalle norme nazionali che dall'ordinanza comunale che impone l'uso di guanti e mascherine per fare la spesa e la limitazione a due volte alla settimana degli spostamenti per andare al market.

"Questo decesso è un caso isolato e un campanello d'allarme perché significa che c'è una certa circolazione del virus a Cabras: è per questo motivo - sostiene il sindaco - che occorre mettere più attenzione sui tamponi che devono essere fatti non solo a chi è in quarantena ma a tutti. di certo questo non sarà uno spreco".

"Chi usa le mascherine protegge se stesso e gli altri - dice - i cittadini di Cabras stanno rispondendo bene agli appelli e a loro dico, se continuiamo a rispettare le regole presto vedremo dei risultati. Serve uno spirito collettivo di responsabilità - aggiunge Abis - il sindaco non vede l'ora che i cuoi concittadini riprendano la vita di sempre".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie