Percepivano reddito cittadinanza ma spacciavano, 3 arresti

Operazione Polizia a Cagliari, sequestrati 3,6 kg di marijuana

Percepivano il reddito di cittadinanza, ma in casa nascondevano 50mila euro guadagnati con lo spaccio della droga, oltre tre chili e mezzo di marijuana, munizioni e due 'botti' artigianali. Lo hanno scoperto i poliziotti della quarta sezione della Squadra Mobile "Reati contro il Patrimonio" durante un blitz in una abitazione di via La Somme a Cagliari. Arrestati Michael Giudice, 34 anni, personaggio già noto alle forze dell'ordine, attualmente in affidamento in prova ai servizi sociali, Arnaldo Matteo Milia, 35 anni e Monica Aresu, 50 anni che custodivano denaro e droga. I poliziotti tenevano da diverso tempo sotto controllo Giudice, sapevano che avesse in piedi una florida attività di spaccio. Hanno quindi deciso di perquisire un'abitazione, quella in cui vivono Milia e Aresu, che il 34enne utilizzava come base logistica per eludere i controlli della polizia.

Al blitz ha partecipato anche una unità cinofila della Guardia di finanza. In casa gli uomini della Mobile hanno trovato 3,6 chili di marijuana e pochi grammi di cocaina, nascosti all'interno di una valigia, 33 cartucce, due 'botti' artigianali e 52mila euro contanti che erano custoditi in una cassaforte nascosta dentro un armadio. Durante la perquisizione i poliziotti hanno trovato anche un teaser e uno "jammer", un disturbatore di frequenze radio, utile ad eludere eventuali attività di intercettazione. Sequestrate anche due auto e due scooter intestati ad un prestanome. Giudice adesso si trova in carcere a Uta, mentre Milia e Aresu sono ai domiciliari.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie