Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. I libri di Grazia Deledda sugli scaffali biblioteca di Doha

I libri di Grazia Deledda sugli scaffali biblioteca di Doha

Evento in concomitanza con campionati mondiali di calcio

Grazia Deledda, unica donna italiana ad aver vinto il Nobel per la letteratura, è stata celebrata a Doha, nel Qatar: i suoi libri saranno consultabili nella biblioteca nazionale a Doha. E proprio il centro culturale della capitale del Paese del Golfo Persico con i suoi 45mila metri quadrati e gli 800mila volumi, è stato teatro dell'ultimo evento internazionale del programma di iniziative organizzate dal comitato istituzionale guidato dalla Provincia di Nuoro, in occasione del 150/o anniversario dalla nascita della scrittrice sarda. All'evento nel cuore del villaggio universitario di Doha, hanno partecipato le rappresentanze consolari di diversi paesi esteri, intellettuali e giornalisti arabi, i rappresentanti della comunità italiana a Doha, ma anche una delegazione della Brigata Sassari, impegnata in Qatar nell'azione di sicurezza e prevenzione del terrorismo in occasione dei campionati del mondo di calcio.

Alessandro Aramu, responsabile della comunicazione delle celebrazioni deleddiane, ha sottolineato "l'importanza del comunicare nelle celebrazioni della scrittrice, campo nel quale si sono rilevati efficaci gli strumenti della tecnologia e dell'innovazione come la skill di Alexa 'Parole di Grazia', che ha raggiunto un risultato storico: dopo Dante Alighieri e Papa Francesco, Grazia Deledda è la terza importante personalità di rilievo internazionale ad andare sull'intelligenza artificiale".

La scrittrice cagliaritana Valeria Pecora ha ripercorso le tappe di vita della letterata nuorese: "Stiamo parlando di una donna straordinaria che ha combattuto contro i pregiudizi di una società maschilista e che ha anticipato le battaglie dell'emancipazione femminile rendendosi un simbolo" ha detto.

"Questa iniziativa tende a esaltare, in un paese arabo, il ruolo che la scrittrice sarda ha svolto nel lungo e faticoso percorso dell'emancipazione femminile diventando un modello universale" ha aggiunto l'amministratore della Provincia di Nuoro Costantino Tidu, in collegamento dalla Sardegna. Emozionante la performance artistica di Gavino Murgia che con un brano vocale e strumentale ha catapultato i presenti nei suoni più autentici della Sardegna, dalle launeddas al canto a cappella, in particolare quello dei tenores, considerato dall'Unesco patrimonio dell'umanità.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030


        Modifica consenso Cookie