Già più 60 pratiche recupero danni lievi

Arrivati fondi per intervento palazzo corso Sertorio

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 11 GEN - Sono oltre una sessantina le concessioni contributive già rilasciate dall'Ufficio speciale per la ricostruzione dell'Umbria per il recupero degli edifici con lettera "B" e quindi con danni lievi procurati dai terremoti del 2016. A fornire il dato è il responsabile della Protezione civile regionale, Alfiero Moretti. E proprio in tale ambito del post sisma, a Norcia sono arrivati i fondi per recuperare uno dei palazzi più noti di corso Sertorio. In questo caso a rendere pubblico l'accreditamento del contributo è Andrea Saviani, il geometra che ha seguito la pratica per la ristrutturazione di due appartamenti e altrettanti negozi di cui si compone lo stabile. "E' stata una faticosa battaglia - ha detto all'ANSA il professionista - per arrivare al traguardo abbiamo impiegato un tempo relativamente breve, circa quattro mesi, ma è servito lavorare giorno e notte per presentare ben 63 elaborati e almeno cinque integrazioni". Saviani ha spiegato che sono stati concessi circa 52 mila euro. "Serviranno per recuperare soprattutto le strutture e i fondelli degli immobili - ha aggiunto - perché ci sono danni consistenti, ma faremo in modo che i soldi concessi siano sufficienti". Fondi che arriveranno man mano che procederà lo stato di avanzamento dei lavori. Il geometra parlando della trafila burocratica da affrontare consiglia di armarsi "di tanta pazienza, perché se al primo ostacolo ci si fa prendere dal panico la pratica rischia di non arrivare mai al contributo". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA