Ballando, dopo paura covid partiamo con Allegri

Dal 19 su Rai1. Ci sarà Scardina, Rosalinda con Tinna Hoffman

Dai campi da calcio alla pista da ballo. Massimiliano Allegri, ex allenatore della Juventus e del Milan sarà infatti il primo ballerino per una notte della nuova edizione di Ballando con le Stelle (in onda da sabato 19 settembre su Rai1 in prima serata). Ad annunciarlo è stata la padrona di casa Milly Carlucci nel corso della presentazione dello show giunto alla 15/a edizione alla presenza del direttore di Rai1 Stefano Coletta del suo vice Claudio Fasulo e di tutto il cast di vite e del corpo insegnati di ballo. Il dance show condotto da Carlucci, con Paolo Belli, si conferma uno degli appuntamenti annuali più attesi. Ecco le coppie Barbara Bouchet - Stefano Oradei; Lina Sastri - Simone Di Pasquale; Rosalinda Celentano - Tinna Hoffman; Vittoria Schisano - Marco De Angelis; Elisa Isoardi - Raimondo Todaro; Alessandra Mussolini - Maykel Fonts; Tullio Solenghi - Maria Ermachkova; Ninetto Davoli - Ornella Boccafoschi; Paolo Conticini - Veera Kinnunen; Daniele Scardina - Anastasia Kuzmina; Antonio Catalani - Tove Villfor, Costantino della Gherardesca - Sara di Vaira e Gilles Rocca - Lucrezia Lando.
Nel frattempo, al fianco di Rosalinda Celentano scende in pista un volto già noto agli appassionati del programma, la bravissima ballerina danese Tinna Hoffman.
    Ballando con le Stelle per il direttore di Rai1 Coletta è stato "un parto. Vivrò il debutto di sabato come un esperimento di genitorialità. In poche cose metto una tenacia fortissima. Già da marzo, in pieno lockdown, ho combattuto perché tornasse in onda, ma mi sono dovuto arrendere". "Oggi - prosegue - è una festa di rinascita, una catarsi anche televisiva. Ballando ha fatto la storia della tv. Dietro la danza, c'è da parte di Milly Carlucci e degli autori un'adesione e aderenza al servizio pubblico".
Carlucci che dice tutti a partire dal direttore hanno "buttato il cuore oltre l'ostacolo per far partire questo programma" ha fatto una rivelazione: "Speriamo sia l'ultima disavventura dopo tante. L'altro ieri - ha raccontato - ultimo tampone prima della diretta. Tutto benissimo, ma il risultato di Paolo Conticini aveva un marker appena sfiorato. Significava allarme rosso. I tamponi hanno un margine di imprecisione. In un momento di disperazione ci siamo sentiti con il direttore e abbiamo deciso di rifare i tamponi (Pcr), con verifica a doppia macchina. Il risultato è stato negativo. A quel punto ci siamo sentiti sollevati e abbiamo capito che eravamo tutti quanti in corsa".
Samuel Peron è ancora a casa "non ha ancora un tampone negativo.
Daniele Scardina ne ha due negativi, è tornato con noi da pochi giorni, tenterà di entrare in gara".
A chi chiede a Ninetto Davoli se ha mai ballato, lui replica un po' polemico: "Da ragazzo ballavo il twist, il cha cha cha, ma a livello di balera, di feste in casa. Non ho mai amato il ballo, andavo a rimorchiare!". Poi Carlucci confessa che sono 15 anni che corteggia Tullio Solenghi per il programma, lui ironico replica: "felice di aver testato questo format che dura sei mesi, si chiama Aspettando Ballando" quindi ricorda di quando imitò Milly all'edizione di Sanremo dell'87: "Mi ha voluto qui per vendicarsi". Spiritosa anche Alessandra Mussolini ex parlamentare a chi le ricorda la zia Sophia Loren e le chiede se ha dimestichezza con il ballo: "Ho fatto ballare molto, ma non ho mai ballato. Questo è uno straordinario spettacolo". Coletta: "Per me questo intrattenimento ha un codice davvero di inclusività. La casualità di Rosalinda che si trova a ballare con un'altra donna è occasione propizia per dire che le differenze vanno annullate e non deve gestirle la politica".
Vittoria Schisano: "Essere qui per me ha un significato importante. Io sono nata poco lontano da Caivano, la città di Maria Paola. Il mio pensiero va anche ai giornalisti che per vendere usano titoli sbagliati su di me".
Per quanto riguarda la controprogrammazione risponde Carlucci: "La vicenda della rivalità con Maria De Filippi che stimo moltissimo, l'avete creata voi e vi ringrazio di averla fatto.
Questo fa bene alla tv perché la rende importante. In questo periodo però stare qui a dire chi vince e chi perda è una questione un po' stonata, l'importante è andare in onda e regalare leggerezza al pubblico".
A proposito di leggerezza Isoardi-Todaro c'è chi chiede cosa ci sia tra loro o se è una trovata pubblicitaria la foto circolata.
risponde Elisa: "Flirt con Raimondo Todaro? No, forse". Todaro: "Non siamo mai usciti dal cancello degli studi, Mai una cena, mai un pranzo siamo controllati per via del covid non possiamo allontanarci".
Tra le conferme di questa edizione la presenza fissa di Roberta Bruzzone, in ogni puntata ci sarà Alberto Matano, conduttore di Vita in Diretta. La giuria composta da Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni, Selvaggia Lucarelli, e capitanata da Carolyn Smith. Ma anche una sorta di "antigiuria", tre voci del popolo che avranno la possibilità di contestare le votazioni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie