Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Tv: Silvia Mazzieri, primo pianto mia figlia come canzone

Tv: Silvia Mazzieri, primo pianto mia figlia come canzone

Specializzanda di Doc parla del suo parto in piccolo ospedale

(ANSA) - MONTEPULCIANO (SIENA), 25 GIU - "Il pianto di mia figlia Greta mi è rimasto impresso come una canzone. Ringrazio tutti quelli che mi hanno assistito, a Nottola ci siamo sentiti tutelati e protetti". Così l'attrice della serie tv 'Doc' e di altre fiction, Silvia Mazzieri, ha voluto ricordare il parto all'ospedale di Nottola di Montepulciano (Siena) dove l'1 giugno con un cesareo è nata Greta. E' lo stesso ospedale, con una nota, a riportare le parole di Silvia Mazzieri, che nella fiction ha interpretato per due stagioni la giovane specializzanda di medicina interna Alba Patrizi. Lei stessa però distingue i piani: "Realtà e finzione sono due cose assolutamente differenti, qui si parla di vita vera. C'è però, o almeno io lo penso, qualcosa che accomuna chi lavora in ambito sanitario e gli attori: la vocazione. Sono mestieri che ti devi sentire dentro, dove hai a che fare con le emozioni. Noi attori per rappresentarle in un teatro o su uno schermo; i medici e gli infermieri per controllarle, visto che hanno a che fare con la salute degli altri. Sono cose che gestisci con il tempo".
    All'ospedale Mazzieri manda un messaggio di affetto e ringraziamento. Ha scelto di partorire a Nottola, ha spiegato, "per due precise ragioni: la competenza del dottor Marco Cencini e del suo staff; il senso di protezione, di nido che solo una struttura ospedaliera non troppo grande può dare". Silvia Mazzieri è nata a Pisa, ma è cresciuta ad Abbadia San Salvatore (Siena) e ora è romana d'adozione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai a RAI News

      Modifica consenso Cookie