Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Un film al giorno
  4. Da Andrea Zalone al biopic su Fassbinder i film in sala nel weekend

Da Andrea Zalone al biopic su Fassbinder i film in sala nel weekend

Escono anche Viaggio a Sorpresa e Il mio Rembrandt

Cosa ci fa il Ron Moss di "Beautiful" in una masseria pugliese, alle prese con un Lino Banfi sempre più imprevedibile? E' quanto racconta VIAGGIO A SORPRESA di Roberto Baeli, uno dei due titoli già nelle sale in attesa dei sei film che popolano il weekend. L'altro è il documentario IL MIO REMBRANDT di Oeke Hoogendijk che ha scelto di raccontare il pittore e il suo genio attraverso tante storie di vita legate, però, da un unico filo conduttore: Rembrandt e i suoi capolavori .
In uscita: - IL GIORNO PIU' BELLO di Andrea Zalone con Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Valeria Bilello, Carlo Buccirosso, Stefano De Martino, Fiammetta Cicogna, Violante Placido, Lodo Guenzi, Massimo De Lorenzo. L'esordio nella regia dell'autore e showman che è diventato popolare al fianco di Maurizio Crozza, coincide con l'acuto adattamento di un a pièce francese scritta dal duo Toledano e Nakache ("Quasi amici"). Riportata la storia in Italia, ecco il wedding plannes Aurelio che si innamora della collega Silvia e sogna di concludere la sua carriera con un successo, prima di rincorrere una nuova vita. Tutto però passa per il matrimonio di Pier e Chiara, la vendita dell'azienda, la capacità di convincere Silvia a lasciare il marito che è però anche il migliore amico di Aurelio. Troppe cose in un solo giorno…
- I TUTTO FARE di Neus Ballus con Mohamed Mellali, Valero Escolar, Pep Sarrà, Oriol Cervera, Christian Ramírez, Mauricio Barriga, Alfredo Aloisio, Pere Codorniu, Paqui Becerra. Alla vigilia della pensione, l'idraulico Pep lascia il posto al giovane e intraprendente apprendista Moha, immigrato marocchino che ha ricominciato a vivere nella caotica e vitale Barcellona.    Chi però non lo vede di buon occhio è l'associato della ditta, Valero, che teme di veder andare tutto a rotoli a causa dell'immigrato. Moha ha soltanto una settimana per fargli cambiare idea.
    - L'ANGELO DEI MURI di Lorenzo Bianchini con Pierre Richard, Iva Krajnc, Gioia Heinz, Paolo Fagiolo, Alessandro Mizzi, Arthur Defays, Franko Korosec. In un palazzo fatiscente della vecchia Trieste vive l'anziano Pietro, deciso ad opporsi a un'ordinanza di sfratto. Con grande ingegno si costruisce un rifugio segreto all'interno della casa, finché però, si trova a fare i conti con la nuova inquilina, una ragazza madre che ha disperatamente bisogno di un rifugio tutto suo. Cosa farà Pietro? Sorprendente e inatteso ritorno per il canadese Pierre Richard, che è stato un mattatore della commedia francese negli anni '80.
    - THE OTHER SIDE di Tord Danielsson e Oskar Mellander con Dilan Gwyn, Linus Wahlgren, Troy James, Jakob Fahlstedt, Janna Granström, Niklas Jarneheim. Una nuova vita sembra spalancarsi davanti a Shirin che prende casa in provincia insieme al fidanzato Fredrik e a suo figlio Lucas. Tutto sembrerebbe perfetto finché il piccolo annuncia di aver trovato un misterioso amico nella parte disabitata della villetta. L'incubo comincia per tutti e tre…
- JUJUTSU KAISEN 0 - THE MOVIE di Sung Hoo Park. Il piccolo Yuta Okkotsu è legato da amore eterno alla sua compagna di scuola Rika. Quando questa viene uccisa da un killer della strada, si trasforma in uno spirito vendicativo che per proteggere il suo amore non esita a colpire. Per tenerne a freno gli istinti, Yuta decide di iscriversi a una scuola di arti magiche. Insieme ai suoi nuovi amici dovrà però fronteggiare la minaccia di uno stregone che vuole distruggere il genere umano.
    Esce anche un documentario imperdibile come FASSBINDER diretto da Annekatrin Hendel che nel 2015 costruì l'unico ritratto a tutto tondo del più geniale e irrequieto esponente del nuovo cinema tedesco tra gli anni '70 e 80. Interviste in cui l'autore, attore e sceneggiatore si racconta a cuore aperto si alternano a sequenze dei suoi lavori. Ma protagonisti sono anche molti dei suoi compagni d'avventura all'Antiteater, come Hanna Schygulla, Irm Herman, Harry Baer, Thomas Schühly e Volker Schlöndorf.     Nel documentario è raccolta anche l'intervista di Juliane Lorenz, ultima compagna di Fassbinder, nonché montatrice dei suoi film, che lo trovò privo di vita la mattina del 10 giugno 1982. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA

Ultima ora



Modifica consenso Cookie