Economia

Immobiliare: studio, mercato Italia indietro rispetto Europa

Outlook Scenari Immobiliari. Per 2022 fatturato visto a 140 mld

(ANSA) - MILANO, 17 SET - Il mercato immobiliare italiano è indietro rispetto all'Europa. L'Italia è l'unico Paese europeo in cui le quotazioni sono ancora dieci punti inferiori rispetto al 2010, contro un +40% della media europea. E' una delle evidenze dell' 'European outlook 2022' realizzato da Scenari Immobiliari e presentato al 29esimo Forum di Santa Margherita Ligure "Il 2021 si chiude per il mercato italiano con un fatturato di oltre 123 miliardi di euro - afferma Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari - in crescita dell'8,7 per cento rispetto al 2020 e anche cinque punti in più rispetto alle nostre previsioni di un anno fa. L'andamento positivo è stato trascinato, come ovunque in Europa, dal settore residenziale che ha avuto un incremento di dieci punti percentuali. E' una crescita - prosegue Breglia -dovuta esclusivamente agli scambi, aumentati sia nel numero che nel peso degli appartamenti più grandi e costosi. Le quotazioni medie sono ancora intorno allo zero, salvo il segmento del nuovo, dove gli incrementi sono significativi. Ad esempio - conclude il presidente di Scenari Immobiliari - a Milano anche oltre il cinque per cento".
    Le previsioni per il 2022 sono per un mercato in forte ripresa, fino al numero record di 140 miliardi di euro, ossia un incremento del 13,4% in dodici mesi. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



      Modifica consenso Cookie