Caldo record in Canada provoca almeno 54 morti

Temperature fino a 35 gradi, alta umidità e allarme smog, E la California è devastata dagli incendi. Migliaia di evacuati

Una ondata di caldo eccezionale nella parte meridionale della provincia canadese del Quebec ha causato nell'ultima settimana la morte di almeno 54 persone, di età fra i 50 e gli 85 anni. Il record spetta a Montreal, con 28 vittime, seguita da Estrie (9) e Mauricie (7). Lo ha reso noto il ministro della salute locale, precisando che sarà pero' il medico legale ad accertare se i decessi sono legati al caldo. Da venerdì della scorsa settimana il Quebec registra temperature che raggiungono i 35 gradi centigradi ma con un alto tasso di umidità che aumenta la temperatura percepita, fino ad oltre i 40 gradi. Ieri e' stato emesso anche un'allarme smog. Le chiamate di emergenza si sono impennate, con un aumento del 30% rispetto alla media. Le vittime rientrano nelle categorie piu' a rischio, in particolare anziani con patologie fisiche o psichiche. Circa il 60% delle persone morte a Montreal erano uomini che vivevano da soli in edifici a piu' piani. Nessuno di loro aveva l'aria condizionata in casa. Le autorita' hanno invitato i cittadini a non uscire nelle ore piu' calde, a bere molta acqua, a ridurre l'attivita' fisica e a cercare ambienti con aria condizionata. E a controllare amici e vicini anziani o infermi. Nelle prossime 24 ore comunque le temperature dovrebbero scendere a 30 gradi o meno, senza umidità.

Temperature oltre i 40 gradi, alti tassi di umidita', clima secco e incendi: e' la morsa rovente che attanaglia la California, ormai da diversi anni flagellata in estate da roghi e ondate di caldo torrido. Gli incendi hanno costretto centinaia di persone all'evacuazione, distrutto decine di edifici e causato almeno un morto. L'ultimo e' scoppiato a Goleta, nella contea di Santa Barbara, dove le fiamme hanno divorato almeno una ventina di strutture e ne minacciano altre centinaia, espandendosi in una zona di oltre 40 ettari. Piu' a sud, un incendio nella San Bernardino National Forest si e' sviluppato in un'area di oltre 400 ettari causando l'evacuazione di Forest Falls, un villaggio di circa 700 case. Nella contea di San Diego una serie di roghi ha indotto le autorita' locali ad ordinare l'evacuazione di piu' di mille abitazioni. Almeno cinque case sono andate in fiamme ad Alpine. Un incendio boschivo si e' verificato anche al confine tra California e Oregon, distruggendo 40 edifici a Hornbrook e uccidendo almeno una persona. Ieri un altro violento incendio nel nord della California aveva colpito le contee di Napa e Yolo raggiungendo un'estensione pari a tre volte la citta' di San Francisco. Nel sud intanto i termometri hanno registrato temperature record. Come all'Universita' della California di Los Angeles, dove la colonnina di mercurio ha raggiunto 43 gradi, un livello senza precedenti. Nel centro della metropoli c'e' solo un grado in meno. Temperature record anche a Ramona (47), Santa Ana (45) e Riverside (47).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA