M5S, Juncker non conosce democrazia

La nostra Europa non è quella dell'attuale Commissione

(ANSA) - ROMA, 12 OTT - "Sorprendono ancora una volta le dichiarazioni di Juncker, che da un lato dice di amare il nostro Paese e dall'altro gli chiede ancora austerità, giustificandola con gli impegni di finanza pubblica presi dal governo Gentiloni.
    Juncker forse non ha ben chiari i meccanismi della democrazia: il 4 marzo il voto ha premiato M5S e Lega, poi unite in un contratto di governo. Per realizzarlo, abbiamo bisogno di abbandonare l'austerità e dare forza a un'economia che ereditiamo in pessime condizioni". Lo dichiarano i deputati M5S della commissione Bilancio. "Il M5S - spiegano - non è anti-europeista, ma interpreta in senso pieno lo spirito dei Trattati. Juncker ha bisogno di un ripasso" e citano l'art. 2 del Trattato di Lisbona che chiede all'Ue - tra le altre cose - di adoperarsi "per lo sviluppo sostenibile" la "piena occupazione" e "il progresso sociale", "su un elevato livello di tutela e di miglioramento della qualità dell'ambiente". "L'Ue che vogliamo costruire insieme agli altri è questa", concludono.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA