ANSAcom
ANSAcom

Gallerie d'Italia, a Palazzo Turinetti fotografia e arte

Immersi nelle immagini e nei video nella sala multimediale

ANSAcom

 Le nuove Gallerie d'Italia Torino nascono a Palazzo Turinetti, sede storica di Intesa Sanpaolo in piazza San Carlo, salotto della città. L’ingresso avviene attraverso un grande scalone che porta i visitatori verso gli spazi espositivi ipogei destinati alle mostre e che diventerà luogo di socialità. Al primo piano sotterraneo sono presenti aule didattiche con spazi modulari e una grande vetrata che si affaccia sulla Sala dei 300, dove si svolgevano le assemblee dell’Istituto Bancario Sanpaolo Imi prima della costruzione del grattacielo. Qui saranno ospitate le mostre temporanee. Il secondo piano ipogeo, dove si trova la biglietteria, sarà un luogo di incontro, anche per le scolaresche, punto di snodo da cui il pubblico può decidere come muoversi attraverso molteplici percorsi secondo gli interessi.

    Una “manica lunga” pensata per la fotografia classica conduce al terzo piano sotterraneo dove ha sede l’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo, visibile attraverso una grande vetrata. Un pannello touchscreen di grande dimensione permetterà di consultare le immagini digitalizzate dell’Archivio. In questo piano si trova uno degli elementi caratterizzanti delle Gallerie torinesi: una sala multimediale, gioiello di tecnologia e di innovazione, dotata di 17 proiettori 4K in grado di offrire al visitatore la sensazione di essere immersi nelle immagini e nei video.

    Il percorso non si limita agli spazi ipogei. Risalendo fino al piano terra si trova un chiostro all’aperto, dove apriranno una libreria, il caffè e il ristorante. Al piano nobile del Palazzo, nelle sale che affacciano su piazza San Carlo, il percorso museale curato da Fernando Mazzocca, Alessandro Morandotti e Gelsomina Spione esporrà circa 40 opere - dipinti, sculture, arazzi, arredi - dal XIV al XVIII secolo, mentre un ambiente dedicato ospiterà le nove grandi tele di proprietà della Banca realizzate nella seconda metà del Seicento per decorare l’Oratorio della Compagnia di San Paolo, oggi distrutto. Nello stesso piano la storica Sala Turinetti sarà destinata a eventi e iniziative cittadine.

In collaborazione con:
intesa sanpaolo

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie