• Se lo avete perso...Da Meghan e Harry alla caviglia in 3D, al sogno di JLo

Se lo avete perso...Da Meghan e Harry alla caviglia in 3D, al sogno di JLo

Ecco alcune delle notizie della settimana che hanno suscitato interesse, hanno fatto discutere o, semplicemente, hanno destato curiosità

Redazione ANSA

Ecco alcune delle notizie della settimana che hanno suscitato interesse, hanno fatto discutere o, semplicemente, hanno destato curiosità.

Partiamo con la politica, che questa volta si rivolge ai giovani. La riforma costituzionale che sta impegnando da mesi le forze politiche ha infatti compiuto un decisivo passo in avanti con l'approvazione di un emendamento che permetterebbe ai 18enni di esprimersi anche per il Senato. Ma non solo. Il Parlamento sta intervenendo sia sull'elettorato attivo che passivo e si cerca di abbassare anche l'età minima per poter essere eletti senatori, che passerebbe dagli attuali 40 anni a 25.

Novità in vista anche per neomamme e neopapà: è infatti allo studio un allungamento del congedo obbligatorio dopo la nascita di un figlio, da cinque a sei mesi, consentendo al padre di non andare al lavoro per un mese intero.
E di famiglia si parla anche in Giappone, dove il ministro dell'Ambiente, Shinjiro Koizumi, ha deciso di usufruire del congedo parentale fino a due settimane dopo la nascita di suo figlio: una decisione che non ha precedenti nella cultura stacanovista del Paese.

Poi la scuola. O meglio della bufera scatenata dalla presentazione dell'Istituto Comprensivo di via Trionfale di Roma che descrive così la ripartizione degli studenti nelle varie sedi scolastiche: in un plesso ci studiano i ragazzi "dell'alta borghesia" assieme ai figli "di colf e badanti che lavorano per le loro famiglie", mentre nella sede che si trova "nel cuore del quartiere popolare di Monte Mario" siedono tra i banchi alunni di "estrazione sociale medio-bassa".

Mancano più di due settimane a Sanremo ed è già polemica per le parole di Amadeus, che, presentando Francesca Sofia Novello, una delle donne che condivideranno con lui il palco e fidanzata di Valentino Rossi, ha detto di "averla scelta per la bellezza, ma anche per la capacità di stare accanto a un grande uomo, stando un passo indietro". Affermazioni che hanno incendiato i social, tra accuse di "sessismo", "superficialità" e "ritorno al Medioevo". "Mi dispiace che sia stata interpretata malevolmente la mia frase - ha fatto sapere il direttore artistico e conduttore del Festival - sono stato frainteso".

Il tempo delle polemiche, invece, per loro è già passato ma ora il futuro 'nordamericano' di Meghan e Harry potrebbe rivelarsi più difficile delle attese. All'apertura di Justin Trudeau per ospitare i duchi del Sussex facendosi carico delle loro spese, i canadesi sembrano infatti rispondere picche, con il 73% che manda un chiaro messaggio: "No grazie".

Restando in ambito 'regale' arriva la svolta in casa Savoia: una donna erede al trono. Dopo mille anni. Toccherà a Vittoria, 16 anni, portare avanti il buon nome della famiglia reale. Questione di ordini dinastici, di valori, di charities, perché un regno non c'è, ma non meno importanti a giudicare dalla reazione del Duca di Aosta. Il ramo cadetto sembra non avere gradito la mossa e annuncia battaglia a colpi di carte bollate. Roba da far impallidire i Windsor, alle prese con la voglia di libertà dei Sussex, che di titoli e corone invece non ne vogliono sapere.

Altro tema sempre caldo è quello dell'ambiente con la Terra che continua a riscaldarsi: gli ultimi dieci anni sono stati i più caldi dal 1960 mentre gli ultimi cinque sono stati i peggiori dal 1880, cioè da quando vengono fatte le rilevazioni scientifiche. L'alto livello di emissioni di gas serra alimenta il global warming e di questo passo nel 2020, ma anche oltre sono attesi molti eventi meteo estremi.

E in un'Italia alle prese con l'allerta smog e con il blocco della circolazione, Torino sperimenta il futuro della mobilità. Arriva infatti Olli, il primo minibus a guida autonoma d'EuropaOtto posti a sedere in quattro metri di lunghezza, motore elettrico, 50 chilometri di autonomia, velocità massima di 45 chilometri orari. A bordo nessun autista, solo un addetto alla sicurezza per valutare che tutto funzioni.

Il futuro sembra essere arrivato anche al Rizzoli di Bologna dove a un uomo di 57 anni è stata ricostruita completamente la caviglia con una protesi su misura ottenuta da stampa 3D. È la prima volta al mondo.

Guarda avanti anche Spotify che ha lanciato le playlist personalizzate per gli animali domestici. Non solo giochi e croccantini, quindi: per allietare la giornata di cani e gatti, soprattutto quando restano da soli in casa, si può fare affidamento anche sulla musica.

Incursione nel mondo dell'istruzione, invece, per un giovane esemplare di capriolo catturato all'interno di una scuola a Imola, nel Bolognese. Immobilizzato e bendato, è stato poi trasportato in una zona collinare, per essere liberato.

L'esplosione dell'e-commerce, intanto,  torna a far abbassare le saracinesche. Le ultime sono quelle degli oltre cento negozi di Bose in giro per l'Europa, gli Usa e non solo. Una decisione maturata non per l'insostenibilità del business, ma per un suo spostamento sul canale di vendita online, che rende inutilmente dispendioso mantenere locali e dipendenti.

Niente online, invece, per Paravia, la storica libreria torinese, nata nel 1802 e seconda più antica d'Italia, che chiude i battenti.  

Non si parla invece di chiusura ma di una stella in meno. Nella sua edizione 2020 la prestigiosa guida Michelin ha infatti retrocesso il ristorante Paul Bocuse, il più noto maestro della cucina francese. "La qualità del locale rimane eccellente ma non più a livello di tre stelle", questa la spiegazione fornita.

Niente chef stellati per Jennifer Lopez che in un'intervista a Vanity Fair dice: vorrei vivere in un paesino in Italia e mangiare pane. Questa la felicità secondo Jlo lontano dai riflettori.

E per finire: tanti auguri a tutti noi. 'Settantacinque anni rammentano che l'ANSA è stata lo strumento con cui si è affermata la libertà di stampa e di informazione nel nostro Paese'. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, incontrando i giornalisti dell'agenzia, nata il 15 gennaio del 1945.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie