• Ronaldo: premier Lisbona lo difende, ma avvocato Mayorga attacca

Ronaldo: premier Lisbona lo difende, ma avvocato Mayorga attacca

Costa: 'accuse non sono prove'. Legale, contattati da nuova vittima

 L'intrigo internazionale del caso Ronaldo, accusato di stupro, dalla oggi 34enne Kathryn Mayorga, diventa quasi un affare di Stato in Portogallo. Rimbalzano in tutto il mondo le parole del primo ministro Antonio Costa che, un'intervista tv, ha invocato la "presunzione di innocenza". Intanto, emergono nuovi particolari sulla vicenda: dall'accordo extragiudiziale firmato dal portoghese e dalla modella nel 2010, alla possibile esistenza (scrive il britannico The Sun) di una seconda accusatrice del campione.

CR7 dopo il post rituale nel dopo partita di Udine ("Avanti così, tutti assieme", riferito alla compattezza del gruppo Juve che sta volando in campionato e Champions) oggi è rimasto defilato sui social deludendo le centinaia di milioni di suoi followers alla ricerca di qualche sua parola sulla vicenda. Il caso sembra sempre più intricato, dopo l'annuncio che sarebbero sparite le prove materiali, cosa peraltro mai confermata dalla polizia di Las Vegas, la città della presunta violenza sessuale, nel 2009, in una suite di un albergo extralusso. Il settimanale tedesco Der Spiegel ha pubblicato la riproduzione della presunta scrittura privata con l'accordo sul silenzio firmata, nel 2010, dal 5 volte Pallone d'oro e dalla sua accusatrice.

Il settimanale tedesco riporta la prima versione dei fatti fornita da Cristiano Ronaldo ai propri legali e cioè un rapporto sessuale "brusco, frettoloso e sbrigativo" in cui la Mayorga ripeteva "no, non farlo, io non sono come tutte le altre" e che il portoghese si sarebbe poi scusato con la donna. L'avvocato della donna - scrive il Sun - avanza dagli Usa l'ipotesi che quello di Las Vegas non sia l'unico caso riguardante il giocatore, evocando l'esistenza di una possibile seconda accusatrice per ora anonima disposta, pare, a venire alla luce.

Ma il premier portoghese scende in campo al fianco di CR7: "Non è sufficiente essere accusati per diventare colpevoli", Per il momento - osserva Antonio Costa - l'unica prova è che Ronaldo "è uno straordinario professionista, uno straordinario calciatore, una persona che ha dato prestigio al Portogallo. Tutti ci auguriamo che nulla possa macchiare questo curriculum". Prima ancora del loro primo ministro, molto portoghesi, commentando ieri il post della mamma di Ronaldo, Maria Dolores Aveiro ("Buona fortuna figlio e alla squadra, perché insieme siamo più forti") avevano espresso gli stessi concetti. Ronaldo, che non è stato convocato dal ct Santos per le partite dei prossimi giorni del Portogallo, secondo l'accordo preso anche con il presidente della federcalcio, ha ora tre giorni di vacanza, concessi a lui e a tutta la squadra, dall'allenatore Allegri per la sosta del campionato

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA