Mondiali: Abete, è triste senza Italia

'Tornare a normalità con organi eletti da assemblea'

(ANSA) - PESCARA, 14 GIU - "È un momento particolare per il nostro calcio, e non solo perché in questo momento la Federazione è commissariata, e quindi abbiamo l'auspicio che si ritorni ad una normalità democratica con organi eletti dalla propria assemblea, ma anche perché oggi iniziano i Mondiali e noi siamo qui a Pescara per i 120 anni della Federazione, nell' ambito delle iniziative della Lega Pro, legate alla finale play-off Siena-Cosenza, mentre appunto partono i Campionati del Mondo senza la nostra Nazionale, e questo lascia in tutti noi un po' di tristezza". Lo ha detto Giancarlo Abete, ex presidente federale e papabile per la presidenza Figc, a Pescara, a margine della partecipazione al convegno '120 anni di Figc: dalla storia a una nuova vittoria', nell'ambito delle iniziative della Lega Pro legate alla finalissima play-off Siena-Cosenza, in programma sabato 16 giugno allo stadio Adriatico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA