Calcio: irregolarità al centro sportivo, inibito Ferrero

Il provvedimento coinvolge anche la figlia Vanessa

(ANSA) - GENOVA, 13 DIC - Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è stato inibito per 4 mesi dalla Figc per irregolarità nei pagamenti dei lavori di ristrutturazione del centro sportivo Mugnaini, a Bogliasco. Il provvedimento coinvolge anche la figlia Vanessa. Al presidente viene contestato di "avere, in concorso con Vanessa Ferrero e soggetti non appartenenti all'Ordinamento federale, corrisposto alla società Vici, riconducibile al "Gruppo Ferrero" e di cui era Amministratore Unico Vanessa Ferrero, la somma complessiva di 1.159.000,00, a fronte di fatture per operazioni inesistenti, emesse per la presunta realizzazione del centro sportivo Mugnaini, mai realizzate, così distraendo le corrispondenti risorse dall'utilizzo nell'interesse della.Sampdoria e violando, tra l'altro, il principio della corretta gestione cui le società di calcio sono assoggettate". Quindicimila euro di ammenda alla Sampdoria per responsabilità oggettiva. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie