Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Nuoto
  4. Nuoto: Rivolta d'oro,bronzo Quadarella e staffetta mista

Nuoto: Rivolta d'oro,bronzo Quadarella e staffetta mista

L'Italia brilla ai mondiali in vasca corta di Abu Dhabi.

L'oro di un ritrovato Matteo Rivolta nei 100 farfalle e le medaglie di bronzo di Simona Quadarella negli 800 stile e quella della staffetta 4x50 mista misti. La terza giornata dei campionati mondiali di nuoto in vasca corta di Abu Dhabi regala all'Italia altre tre medaglie e tante conferme. Un guerriero che ha messo alle spalle momenti difficili e che è ritornato ancora più forte di prima, per riprendersi tante rivincite: Matteo Rivolta è il nuovo campione del mondo nei 100 farfalla. Con l'azzurro sul podio, per un parterre de roi, il sudafricano Chad Le Clos e il russo Andrei Minakov.

"Nella mia carriera ci sono stati momenti alti e bassi e forse quest'ultimi hanno avuto più la scia lunga - sottolinea - Si tratta di una vittoria carica di tanti significati e che mi ripaga dei sacrifici fatti e delle decisioni prese, soprattutto in quest' ultimo periodo. Ancora devo realizzare bene quanto è accaduto questo pomeriggio e quindi faccio fatica a tirare fuori tutte le emozioni che ho dentro di me. E' tutto bellissimo. Non ho molte medaglie d'oro nella mia bacheca: pesa ma positivamente. Mi godo questo momento". Nel giorno del suo ventitreesimo compleanno Simona Quadarella si regala il bronzo nei 800 stile libero con un super tempo. La regina del mezzofondo europeo ed iridato nuota in 8'07''99 migliore prestazione italiana in tessuto. L'oro va all'imprendibile cinese Li Bingjie con il record dei campionati in 8'02''90 e l'argento alla russa Anastasiia Kirpichnikova in 8'07''99. "Sono proprio contenta, perché oggi era proprio difficile prendere una medaglia. E' venuta e con un ottimo tempo - spiega la mezzofondista romana - Alla fine ero stanca morta e mi è mancato lo spunto per riprendere la russa. La forma sta crescendo e in questi giorni infatti mi sento meglio". Sesta è un'ottima Martina Caramignoli in 8'17''60. "Sono felicissima così. Per me essere ancora qui a combattere con le migliori al mondo, è una grandissima soddisfazione".

L'ultima gara di giornata è la staffetta 4x50 misti mista e l'Italia (Lorenzo Mora, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Silvia Di Pietro) chiude con un brillantissimo terzo posto dietro all'Olanda, medaglia d'oro e agli Stati Uniti. "Siamo contenti perchè abbiamo messo dietro la Russia e non era semplice - sottolinea Di Pietro - Una medaglia molto bella e non semplice da conquistare". Prosegue l'istrionico Mora: "Ho nuotato un 50 sui miei standard. Sono stati bravi i miei compagni a completare l'opera nel migliore dei modi". "All'inizio non eravamo molto fiduciosi - spiega Di Liddo - Ci siamo gasati con l'avvicinarsi della finale". Conclude l'argento mondiale nei 100 rana Martinenghi: "Una medaglia mondiale ha sempre un gran valore. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra". Una piccola delusione per crescere e diventare ancora più forte. Margherita Panziera manca ancora l'appuntamento con la prima medaglia iridata individuale della carriera ed è quinta nei 200 dorso. Thomas Ceccon e un solido Marco Orsi si prendono il pass per la finale dei 100 misti, rispettivamente con il quarto e il settimo tempo. Sempre più sicuro dei propri mezzi e in un costante stato di grazia. Lorenzo Zazzeri si qualifica per la finale dei 50 stile libero con il quinto tempo. Un po' di fortuna, che non guasta mai, per Silvia Di Pietro che accede alla finale dei 50 farfalla con l'ottavo tempo. La 30enne romana e primatista italiana - tesserata per Carabinieri e CC Aniene, preparata da Mirko Nozzolillo - tocca in 25''25. "E' andata bene, Costanza Cocconcelli si qualifica d'autorità per la finale dei 100 misti. Bene gli azzurri anche nei 50 dorso. Lorenzo Mora con il quarto crono e Michele Lamberti con il sesto tempo accedono alla finale, con giustificate ambizioni.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie