Djokovic avanti senza difficoltà, l'addio della Wozniacki

Vincono anche l'argentino Schwartzman e l'ungherese Fucsovic. Serena Williams eliminata al terzo turno

Novak Djokovic avanza agli ottavi degli Australian Open sbarazzandosi in tre set del giapponese Yoshihito Nishioka, n.71 Atp, 6-3 6-2 6-2. Neli altri incontri della notte, l'argentino Schwartzman ha superato il serbo Lajovic 6-2 6-3 7-6, mentre l'ungherese Fucsovic, giustiziere di Sinner nel turnoprecedente, ha battuto lo statunitense Paul 6-1 6-1 6-4.

Serena Williams, numero 9 al mondo in cerca del suo 24/o titolo in un Grande Slam, è stata eliminata nel terzo round dell'Australian Open dalla cinese Qiang Wang (29/a in classifica) 6-4, 6-7, 7-5. L'americana 38enne, sette volte premiata a Melbourne, ha commesso troppi errori (56, contro 20 per Wang) contro un'avversaria durissima, che era tuttavia riuscita a battere l'ultima volta che si erano sfidate, nei quarti di finale dell' US Open. "La mia squadra ha sempre creduto che ce la potessi fare. Dopo la mia sconfitta agli US Open, ho lavorato duramente dentro e fuori dal campo ed è stato davvero un buon lavoro", ha detto la cinese, che affronterà la tunisina Ons Jabeur (78/a) per un posto nei quarti di finale a Melbourne. La minore delle sorelle Williams non era mai stata eliminata così presto a Melbourne dal 2006. Il suo peggior risultato in un Grande Slam risale alla sua eliminazione nel 3/o round al Roland Garros 2019.

La scintillante carriera tennistica di Caroline Wozniacki, danese ex numero 1 al mondo, si è conclusa in lacrime agli Australian Open, dopo la sconfitta subita dalla tunisina Ons Jabeur. Wozniacki, che aveva annunciato a dicembre che questo sarebbe stato il suo torneo finale, ha perso 7-5, 3-6, 7-5 nel terzo turno. La 29enne abbassa il sipario su una carriera che l'ha vista vincere 30 titoli Wta, con il suo unico trionfo in un Grande Slam nel 2018 a Melbourne Park. "Immagino che sia così che doveva essere - ha detto Wozniacki - Ho avuto esperienze incredibili in campo, fan fantastici e tanto sostegno da parte della mia famiglia, specialmente da mio padre che mi ha allenato in tutti questi anni. "Di solito non piango. Ho dei ricordi speciali che apprezzerò, è stata una bella cavalcata - ha aggiunto - ma sono pronta per il prossimo capitolo, pronta per quello che verrà.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie