Hi-tech
  1. ANSA.it
  2. Tecnologia
  3. Hi-tech
  4. Ologrammi in una videochiamata, progetto di 4 compagnie Tlc

Ologrammi in una videochiamata, progetto di 4 compagnie Tlc

"Metaverso porta nuova dimensione nel futuro della connettività"

Ologrammi in una videochiamata. Ci provano quattro grandi operatori di telecomunicazioni europei - la tedesca Deutsche Telekom, la francese Orange, la spagnola Telefonica e la britannica Vodafone - che hanno unito le forze per sperimentare "la prima piattaforma di comunicazione olografica europea". Il progetto pilota, realizzato con la start-up Matsuko, consiste nell'integrare ologrammi nelle comunicazioni video, grazie alle possibilità offerte dalla tecnologia 5G a bassa latenza. Gli ologrammi vengono creati utilizzando la fotocamera frontale di uno smartphone, quella che si usa per i selfie, per acquisire e trasmettere un'immagine tridimensionale in tempo reale di una persona e di elaborarla con un sistema di rendering 3D avanzato. Offre un'esperienza immersiva in un ambiente virtuale o sovrappone una immagine ad un'ambientazione del mondo reale, utilizzando occhiali per realtà virtuale e la realtà aumentata.

"La fotocamera frontale dello smartphone cattura un'immagine olografica tridimensionale in tempo reale, che viene quindi trasmessa ed elaborata da un algoritmo di rendering 3D ad altissima tecnologia", hanno spiegato le compagnie tlc in un comunicato congiunto, non dettagliando però nè l'importo degli investimenti nè le possibili applicazioni e i tempi.

Dopo aver completato la prima fase della collaborazione - spiega telefonica.com - le compagnie tlc continueranno a migliorare la tecnologia con la possibilità che interi eventi o presentazioni siano condotti virtualmente, per agevolare la comunicazione personale e aziendale. "Il metaverso porta una nuova dimensione nel futuro della connettività, questa prova spostale comunicazioni olografiche dalla fantascienza agli smartphone della vita reale", dice Alex Froment-Curtil, Chief Commercial Officer of Vodafone.

"L'obiettivo del progetto pilota è fornire un'esperienza olografica che consenta al pubblico di vedere un individuo presente virtualmente, in forma di ologramma, con un realismo sorprendente", aggiunge Matus Kirchmayer, Ceo di Matsuko, la società pioniera nella creazione di soluzioni software per la comunicazione olografica.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie