Ultima Ora
  1. ANSA.it
  2. Ultima Ora
  3. Israele approva inchiesta su scandalo acquisto sottomarini

Israele approva inchiesta su scandalo acquisto sottomarini

Presunta corruzione in Caso 3000 che sfiorò ex premier Netanyahu

(ANSA) - TEL AVIV, 23 GEN - In Israele il governo a larga maggioranza ha approvato la costituzione di una Commissione di inchiesta statale sulla vicenda del passato acquisto di sottomarini e navi dalla Germania, considerato uno dei maggiori casi di corruzione del Paese.
    La storia è anche nota nei tribunali come 'Caso 3000', per il quale è stato tirato in ballo anche l'ex premier Benyamin Netanyahu, che si è sempre dichiarato innocente e che finora non ha avuto coinvolgimenti giudiziari.
    Nella votazione si è astenuto il premier, Naftali Bennett, mentre ha votato contro il ministro dell'Interno, Ayelet Shaked: entrambi dello stesso partito 'Yamina', che prima del nuovo governo era vicino al Likud.
    La Commissione di inchiesta sulla vicenda - per la quale per mesi dimostranti hanno manifestato davanti alla residenza a Gerusalemme di Netanyahu quando era premier - è stata fortemente voluta dal ministro degli esteri, Yair Lapid, e da quello della difesa, Benny Gantz, che ne hanno fatto un tema della scorsa campagna elettorale. La Commissione dovrà indagare sulle procedure che portarono tra il 2009 e il 2016 all'acquisto dalla ThyssenKrupp di 3 sottomarini, 4 navi di difesa e 2 vascelli anti sottomarini. Finora per questo sono stati già inquisiti numerosi personaggi vicini a Netanyahu. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie